La musica è la tua passione e stai pensando di acquistare un mixer per Dj? Allora sei proprio qui. Il cuore di ogni sistema audio è disponibile in molti design diversi e ti consente non solo di ascoltare la musica, ma di crearla. Con noi scoprirai quale mixer Dj fa per te e quali altri criteri potrebbero essere importanti al momento dell’acquisto.

I nostri preferiti

Il miglior mixer Dj per il club: Numark M6 USB su Amazon

“Con questo mixer per DJ porti ogni club dalla tua parte.”

Il miglior Dj mixer per le prime apparizioni: Pioneer DJM-400-2 su Amazon

“Il tuo primo concerto non andrà male con questo.”

Il miglior mixer Dj per l’introduzione perfetta: Resident DJ-25 su Amazon

“Ogni nuovo arrivato è perfettamente servito con questo.”

Il miglior mixer per DJ in movimento: Reloop Mixtour su Amazon

“Dovresti anche essere adeguatamente attrezzato per una festa spontanea in movimento.”

Il miglior mixer per DJ per i professionisti in erba: Numark Scratch su Amazon

“Funzioni versatili per chiunque sappia cosa significa buona musica.”

Il miglior mixer Dj per ogni festa: DX-10 MKII su Amazon

“Lo strumento ideale per ogni festa cool.”

l’essenziale in breve

  • I mixer per DJ sono progettati appositamente per le console di mixaggio dei deejay
  • La differenza più evidente rispetto alle console di missaggio dall’ingegneria del suono è la presenza di un fader (cross-fader)
  • Le due principali aree di applicazione dei mixer Dj sono le battaglie scratch o il suonare in un club
  • I Battlemixer hanno in genere 2 canali, Club Mixer 4
  • Per un mixer Dj, di solito sono necessari lettori sotto forma di giradischi o lettori multimediali
  • la pulizia deve essere eseguita con grande cura
  • Se si desidera utilizzare il Dj Mixer insieme a un computer, è necessaria l’appropriata DAW (Digital Audio Workstation)

I migliori mixer per DJ: i preferiti dagli editori

In questa sezione ti forniamo una buona panoramica dei migliori mixer per Dj. Ti forniremo importanti proprietà e spiegheremo gli aspetti positivi di ogni mixer.

Il miglior mixer Dj per il club: Numark M6 USB

Cosa ci piace:

  • Il crossfader può essere scambiato individualmente
  • Varietà di canali
  • Diverse connessioni fono/linea
  • Facile da usare
Cosa non ci piace:

  • Il primo crossfader ha una qualità inferiore

Valutazione editoriale

Con un design elegante e semplice, il Numark M6 USB è un versatile mixer Dj a 4 canali che ha tutte le funzioni essenziali necessarie per far funzionare un Dj set. Numerosi ingressi fono e di linea offrono molte opzioni di connessione per giocatori di tutti i tipi e sono disponibili anche ingressi per microfono.

Grazie all’interfaccia audio integrata, non è necessario alcun dispositivo esterno e l’equalizzatore a 3 bande soddisfa tutti i requisiti per il missaggio. Il crossfader può anche essere sostituito se necessario. Questo ha una durata relativamente lunga, ma se la funzionalità lascia a desiderare, è piacevole poterne utilizzare uno nuovo.

Grazie alla funzione Plug & Play, il Dj Mixer può essere utilizzato facilmente non appena il cavo USB è collegato a un computer. Ciò significa che il tuo set può essere registrato rapidamente con quasi tutti i software di registrazione audio.

Kanal-Mixer: Mixer 4-Kanal | connessioni: diversi collegamenti fono/linea | Ingressi: Ingressi microfono | gestione: molto semplice | proprietà: robusto, display di livello a LED, crossfader intercambiabile | Uscite: Uscite Booth, Master e Record

Il miglior mixer Dj per le prime apparizioni: Pioneer DJM-400-2

Cosa ci piace:

  • Mixer canali digitali
  • Funzione di rilevamento automatico
  • Lavorazione robusta
  • Versatile nell’uso

Valutazione editoriale

Questo mixer gode di uno status di culto nella scena ed è descritto da molti artisti come un solido dispositivo entry-level per l’industria dei club. È il mixer più piccolo di Pioneer, ma dotato degli stessi componenti che hanno i mixer di grandi dimensioni. Di conseguenza, sono garantite alte prestazioni e una buona qualità del suono.

I 7 effetti del prodotto possono essere manipolati o accorciati a piacimento e quindi aumentare le tue possibilità creative. Inoltre, gli effetti si adattano automaticamente al ritmo e al ritmo del ritmo, il che lo rende molto interessante per i DJ dei club.

A causa della fascia di prezzo elevata, il dispositivo è consigliato agli utenti esperti che potrebbero aver già avuto una o due apparizioni nel club o che stanno per riagganciare per la prima volta.

Kanal-Mixer: mixer digitale a 2 canali | qualità: alte prestazioni e qualità del suono | Ingressi: 2 ingressi microfono | Effetti: 7 effetti digitali | proprietà: robusto, compatto | riconoscimento: funzione di riconoscimento automatico dei BPM

Il miglior mixer per DJ per l’introduzione perfetta: Resident DJ-25

Cosa ci piace:

  • Facile da usare
  • Porta USB integrata
  • Amplificatore integrato
  • Adatto a principianti e principianti
Cosa non ci piace:

  • Non è possibile collegare un microfono USB
  • Piccola gamma di effetti

Valutazione editoriale

Se sei un principiante e stai cercando un dispositivo con possibilità versatili in una fascia di prezzo più piccola, Resident DJ-25 potrebbe essere un’opzione per te. Il mixer Dj a due canali è un prodotto ideale per i principianti grazie alla sua facilità d’uso e alla sua costruzione semplice.

Grazie alle porte USB e SD integrate, non è un problema collegare la tua intera raccolta di file mp3 tramite una chiavetta o una scheda di memoria direttamente al dispositivo e utilizzarli per il mix senza dover installare alcun software. La porta USB riproduce solo mp3, quindi nessun microfono USB può essere collegato ad essa, ad esempio. Inoltre, l’utilizzo wireless è garantito dall’interfaccia Bluetooth.

La larghezza di banda degli effetti qui è piccola, ma le connessioni di linea e fono consentono di collegare vari lettori, il che amplia la selezione della sorgente audio e consente di lavorare in modo molto flessibile. Il mixer Dj è supportato da un amplificatore integrato, i pressacavi sul retro consentono di collegare altoparlanti aggiuntivi.

Kanal-Mixer: 2-Kanal-Mixer | Interfacce: interfaccia Bluetooth per telefoni cellulari, tablet e laptop | connessioni: Connessioni linea e fono | Controllo del tono: tramite amplificatore integrato | Porta: USB e porta SD integrate | dimensione: 20,5 x 11 x 21,5 cm

Il miglior mixer per DJ in movimento: Reloop Mixtour

Cosa ci piace:

  • Adatto per dispositivi mobili
  • Interfaccia audio integrata
  • Connessione diretta a Spotify
  • Costruzione robusta
Cosa non ci piace:

  • Piccola gamma di effetti

Valutazione editoriale

Una variante per la mobilità assoluta è il mixer DJ portatile USB di Reloop. Se è installata l’app necessaria, il prodotto può connettersi praticamente a tutti i dispositivi per creare l’atmosfera sempre e ovunque. I pad in gomma con codice colore ti consentono di salvare fino a 4 cue point e di richiamarli a piacimento, e anche le funzioni di auto loop e sincronizzazione sono impressionanti.

Non c’è una grande libreria di effetti, ma è possibile la compatibilità con Spotify, con cui tutti i brani salvati del tuo profilo possono essere caricati nell’app e utilizzati dal Dj Mixer. Con ottime recensioni, molti clienti sono già stati convinti della qualità del controller All in One, mentre oltre al mixer, nella consegna sono inclusi cavi di connessione Lightning, cavi USB, cavi OTG per Android e un alimentatore.

Kanal-Mixer: Controller DJ All-in-One | Interfaccia audio: interfaccia audio integrata ed equalizzatore a 3 bande | connessioni: Auto Loop, cavo Lightning, cavo USB, cavo OTG | Connessione: diretto Connessione Spotify | Software adatto per: Dj 2 e djay Pro | proprietà: piatto e robusto

Il miglior mixer per DJ per i professionisti dello scratch in erba: Numark Scratch

Cosa ci piace:

  • Scratch Crossfader
  • 8 pad assegnabili individualmente
  • Versatile nell’uso
  • Ampia gamma di effetti
Cosa non ci piace:

  • Prezzo leggermente più alto, quindi consigliato per utenti esperti

Valutazione editoriale

Il mixer a due canali Numark Scratch si trova in una categoria di prezzo leggermente superiore. La varietà di funzioni è particolarmente adatta per gli utenti avanzati che vogliono portare il loro livello a un livello superiore.

Oltre alla facilità d’uso, questo modello ha una qualità del suono professionale supportata anche da un gran numero di effetti. L’Innofader Crossfader è appositamente progettato per i DJ scratch e con 8 pad integrati e assegnabili, gli artisti possono dare libero sfogo alla loro creatività. Oltre ai classici ingressi phono/linea, è installato anche un ingresso microfono combinato. Ciò consente di collegare sia microfoni con XLR che microfoni con connessione jack.

La cosa bella di questa offerta: oltre al mixer Dj, l’acquirente riceve una versione completa del software Serato Dj Pro e un abbonamento gratuito di due mesi al software di illuminazione Sound Switch.

Kanal-Mixer: Mixer per DJ 2-Kanal-Scratch | Crossfader: Scratch crossfader con reverse e slope control integrati | connessioni: Collegamento telefono/linea e ingresso microfono combinato | ambito di consegna: abbonamento di 2 mesi per SoundSwitch | Software: Serato Dj Pro Software | Numero di pastiglie: 8 pad assegnabili individualmente

Il miglior mixer per DJ per ogni festa: Pronomic DX-10 MKII

Cosa ci piace:

  • Design compatto
  • Controllo del volume separato
  • Robusto e salvaspazio
  • Volume di ingresso regolabile
Cosa non ci piace:

Non siamo riusciti a trovare un punto negativo.

Valutazione editoriale

Un mixer Dj incredibilmente compatto che copre i requisiti minimi delle funzioni. Situato nel segmento di prezzo più basso, il Pronomic DX-10 MKII promette un rapporto qualità-prezzo equilibrato ed è perfetto per tutti i principianti che vogliono fare il mixaggio per la prima volta nel loro tempo libero.

Il prodotto ha un ingresso microfono jack e un’uscita cuffie jack con controllo del volume individuale, nonché ingressi di linea stereo cinch e un’uscita master stereo cinch. Insieme al crossfader fluido e al controllo del volume principale, tutti i requisiti di base sono soddisfatti per poter iniziare a mixare.

Grazie alle dimensioni maneggevoli, il Dj Mixer è estremamente salvaspazio, mentre la superficie oro e nera conferisce al tutto un design moderno. L’interno è protetto da un robusto alloggiamento in metallo e con i cavi giusti, quasi tutti i dispositivi possono fungere da sorgente audio.

Kanal-Mixer: Mixer per DJ a 2 canali | proprietà: equalizzatore a 2 bande e volume di ingresso del canale regolabile | Importante: molto robusto, salvaspazio, design moderno | Uscite: Master e cuffie | Dimensioni: 10,5 x 5 x 15 cm

Guida all’acquisto dei mixer per Dj

Tradotto letteralmente Disk Jockey significa qualcosa come “seguace del record” le cui origini risalgono al 1911. Tuttavia, fu solo dopo circa 50 anni che furono create le prime transizioni ritmicamente corrette, coordinate con il ritmo.

Giradischi e dischi hanno dominato la scena per anni e sono stati l’unico mezzo utilizzato per molto tempo fino a quando non sono stati aggiunti lettori multimediali, minidischi o file mp3.

Per poter controllare efficacemente lettori come giradischi o lettori multimediali, ogni Dj ha bisogno di un’unità di controllo sotto forma di un mixer Dj. Questa guida ti mostra di cosa si tratta e a quali cose dovresti prestare attenzione quando acquisti.

Cos’è un mixer per DJ?

Pensalo come una specie di centro di comando. Microfoni, lettori CD, giradischi e altri componenti sono collegati e controllati dal Dj Mixer. Ecco perché i mixer sono dispositivi essenziali per ogni DJ, la differenza rispetto alle grandi console di missaggio nell’ingegneria del suono è la presenza di un crossfader.

Come funziona un mixer per DJ?

Il nome è programma. Un mixer Dj mescola o mescola insieme segnali diversi per formare un cosiddetto segnale master. A seconda dell’attrezzatura tecnica, le singole frequenze nello spettro possono essere modificate prima della fusione per poter progettare il mix in modo creativo.

Quali tipi di mixer per DJ esistono?

L’arte del djing è iniziata con la tecnologia analogica e ha continuato a svilupparsi nel corso degli anni. Oltre alla tecnologia analogica e digitale, ora ci sono versioni ibride che combinano entrambi i mondi.

Riaggancia con i giradischi

Nel settore dell’elettronica, i sistemi di giradischi sono piuttosto una rarità. I DJ Hip Hop continuano a giurare sull’uso dei giradischi.

Analogico

La tecnologia dei DJ analogici esiste da sempre ed è all’avanguardia in termini di usabilità e qualità del suono. Se l’analogico sia migliore della tecnologia digitale è una questione di opinione, ma molti DJ, specialmente nell’area hip hop, si affidano al missaggio analogico perché la sensazione è completamente diversa.

vantaggi svantaggio
molto utile Connessione e completamento elaborati
qualità del suono molto alta Impossibile salvare le impostazioni
piccole riparazioni possono essere fatte da soli
sono eseguiti

Digitale

La qualità del suono è costantemente la stessa con la tecnologia digitale, poiché i segnali sono diretti e controllati tramite determinati elementi di controllo. Tutte le impostazioni sono facili da salvare e possono essere richiamate immediatamente. Gli aggiornamenti assicurano che i dispositivi siano aggiornati, cosa non possibile con la tecnologia analogica.

vantaggi svantaggio
Aggiornamenti possibili costoso da acquistare
memorizzabile, riproducibile
impostazioni
bassa affidabilità operativa
Automazioni/
Funzioni di sincronizzazione
Per le riparazioni principalmente al servizio clienti
fiducioso

Ibrido

Un ibrido offre il meglio dell’analogico e del digitale. Questi sono semplici da usare grazie all’analogico e tecnicamente ben equipaggiati grazie al digitale.

vantaggi svantaggio
alta qualità costoso da acquistare
usabilità molto buona
impostazioni memorizzabili

Aree di applicazione dei mixer Dj

In relazione ai palchi di questo mondo ci sono due ambiti fondamentali di applicazione di un Dj Mixer: Club e Battle. Se non sai qual è la differenza, puoi leggerla nella sezione seguente.

Clubmixer

Come suggerisce il nome, questi mixer per DJ sono ideali per l’uso in club o bar.Quattro canali sono la media, ma i mixer per club possono averne fino a sette. Ciò consente di collegare più lettori, microfoni o altri dispositivi esterni, il che promette innumerevoli possibilità quando si riaggancia.

Quando si mixa in un club, è importante che le transizioni siano giuste. La folla festante sulla pista da ballo dovrebbe ballare al ritmo e non voltarsi indignata perché il Dj non riesce a gestire una transizione fluida. Ecco perché i mixer club sono dotati di molti effetti e filtri regolabili in modo diverso, con i quali nulla ostacola le transizioni uniche.

Battlemixer

I mixer da battaglia sono generalmente dotati di due canali e sono molto più stretti dei mixer da club. È importante che i giocatori (in questo caso i giradischi) siano il più vicino possibile l’uno all’altro in modo che la distanza da un giocatore all’altro sia molto breve. Questo rende l’usabilità per quanto riguarda lo scratching molto più piacevole, che è l’obiettivo principale del battlemixing.

Indispensabile e probabilmente l’elemento più distintivo è il crossfader con il quale si possono praticare varie tecniche di scratch. Classicamente, un battlemixer offre due connessioni phono e di linea, oltre a un ingresso aggiuntivo per un microfono. Naturalmente, l’attrezzatura varia con ogni modello.

Mixer DJ per Iphone o Ipad?

Oggigiorno i piccoli mixer possono essere controllati anche direttamente dal telefono. App speciali per Dj possono essere collegate al mini mixer o pocket mixer, in modo che le piccole performance possano aver luogo ovunque Potere. È chiaro che di certo non riattaccherai con un Ipad in un club. Per i musicisti per hobby che amano giocare con la musica, tuttavia, questa è un’alternativa sensata che garantirà molta gioia tra gli amici.

A volte le app Dj possono essere generalmente collegate al setup per utilizzare i dispositivi come drum pad. Ciò significa che è possibile posizionare suoni diversi sui pad e riprodurli in qualsiasi momento.

Quali sono i criteri di acquisto più importanti per un mixer Dj?

Utilizzando questi criteri è possibile valutare meglio i singoli Dj Mixer e fare confronti tra i vari prodotti. Questo ti porta un po’ più vicino all’oggetto desiderato.

Dj player

I lettori sono i dispositivi di riproduzione da cui viene riprodotta la musica. Un elemento importante è l’intonazione (cambio di tempo) delle canzoni in modo che due diverse canzoni veloci possano essere mixate. Senza questa funzione non è possibile eseguire le transizioni ritmicamente in modo impeccabile. Ci sono generalmente due tipi di lettori DJ:

Lettori multimediali

Questi sono alimentatori che potresti conoscere dai DJ ai matrimoni o ai compleanni. I lettori multimediali sono disponibili in diverse versioni e danno all’artista la possibilità di ricevere file musicali da schede SD, chiavette USB, CD e altri formati. La maggior parte dei giocatori ha i cosiddetti Jog Wheels che rappresentano la controparte digitale di un giradischi.

Giradischi

Non esistevano lettori multimediali, i non plus ultra erano i giradischi. Al giorno d’oggi è difficile trovare Dj nell’area dei club che suonino ancora con i giradischi. Questo di solito è tutto regolato con controller automatizzati che, ad esempio, regolano la velocità con la semplice pressione di un pulsante.

I giradischi sono ancora lontani dall’estinzione. Nella scena hip hop questi sono indispensabili e irrinunciabili, soprattutto in relazione all’arte dello scratching. Un DJ deve poter contare completamente sul suo udito, poiché non è possibile una sincronizzazione automatizzata delle tracce.

Suonare con il vinile originale ha un carattere tutto suo. Nel frattempo esistono anche Sistema DVS che combinano tecnologia analogica e digitale. Il vantaggio è che gli speciali dischi in vinile non devono essere scambiati, poiché consentono di caricare mp3 e altri formati insieme al DVS. Ciò significa che non hai bisogno di una vasta collezione di dischi, solo della libreria multimediale del tuo computer.

Giradischi in bianco e nero

La manipolazione dei dischi crea concetti musicali completamente nuovi.

quantità di canali

Tutti i canali del mixer Dj devono essere in grado di registrare segnali audio. Quando si sceglie un prodotto, il numero è un criterio di acquisto importante poiché diversi canali sono logicamente più costosi. I mixer di battaglia di solito hanno due canali e i mixer di club quattro canali.

Ne troverai tre, quattro o più principalmente nell’area avanzata e tra i professionisti per collegare deck aggiuntivi o dispositivi per effetti. Tutto su sette canali viene utilizzato, ad esempio, nella produzione di film per il cinema o nella registrazione pura o nel missaggio di una colonna sonora.

Raccomandazione: in teoria, un DJ ha bisogno solo dei suoi due canali per collegare i lettori, il che sarà sufficiente per i principianti. Anche due canali devono essere prima masterizzati, per i quali sarà necessaria l’una o l’altra lezione.

Parametro

Un mixer del genere ha un sacco di manopole e manopole. Se sei un principiante e non sai nemmeno quali sono i singoli elementi, il seguente elenco ti fornirà una panoramica migliore:

Fader di linea

Un fader di linea ti consente di regolare il volume dei tuoi lettori o microfoni. Sono i fader verticali che ogni canale ha, a differenza del crossfader, che è disponibile solo una volta. I segnali in ingresso possono essere resi più bassi o più alti, requisito fondamentale per transizioni fluide e interruzioni veloci.

Crossfader

Il cuore del mixer è il crossfader, noto anche come crossfader. Ciò ti consente di unire i canali stereo o selezionarli singolarmente per introdurre la canzone successiva nel tuo mix. Inoltre, numerose tecniche di scratch vengono eseguite con un crossfader, quindi è importante che funzioni correttamente.

I crossfader vengono spostati molto e tuttavia sono caratterizzati da una lunga durata. Con la maggior parte dei mixer, un fader difettoso può essere sostituito individualmente. Il costo della sostituzione dipende dal tipo di mixer, poiché non tutti i fader sono compatibili con tutti i mixer.

Qualità del crossfader

Un buon crossfader è caratterizzato da stabilità, comportamento di marcia e suono. Con molle completamente normali, la posizione viene rilevata tramite una superficie di contatto. Questi sono incorporati in molti modelli a basso costo, si consumano per il prossimo futuro e poi iniziano a rompersi e frusciare, o si arrendono completamente.

Ora ci sono diversi tipi di crossfader. Ottica e digitale hanno prevalso di più.

Crossfader ottico Crossfader digitale (magnetico)
lo speciale “controllo foto distico” scansiona la posizione del fader con barriere fotoelettriche ed è quindi molto preciso. Quindi non c’è nessuna meccanica o tensione coinvolta, motivo per cui non ci può essere usura meccanica. I fader ottici sono considerati incredibilmente resistenti in questo senso. I crossfader magnetici non fanno parte del settore da molto tempo, ma sono già incredibilmente popolari. A differenza dei campi ottici, un campo magnetico determina la posizione del fader ed è praticamente esente da usura poiché non vi è alcun attrito. Inoltre, anche liquidi o altra sporcizia non possono danneggiare il dispositivo.

In realtà, non ti può succedere nulla con uno ottico o digitale. Con alcuni mixer Dj, il crossfader può anche essere espanso senza dover scavare a fondo in tasca.

Suggerimento: non tutti i crossfader sono compatibili con tutti i mixer Dj. A volte ci sono anche modelli prodotti appositamente per un tipo di mixer. I manuali di istruzioni online o i forum possono aiutarti a trovare un modello adatto.

Curva del crossfader

Un’impostazione per la curva del crossfader non è incorporata in tutti i mixer, ma è anche importante soprattutto durante lo scratching. Solitamente azionata con una piccola manopola rotante, la curva CF cambia la distanza che il fader copre per sfumare completamente in entrata o in uscita un segnale.

Equalizzatore

Molti mixer hanno un equalizzatore a 3 bande. Ciò significa: gli alti, i medi e i bassi possono essere modificati individualmente per ciascun canale per rendere più attraente il suono di un mix. Con questo puoi, ad esempio, eliminare lentamente i bassi (bassi) di una traccia per costruire il mix secondo i tuoi desideri. Le possibilità sono infinite.

Padella

Il panning cambia il rapporto stereo. Normalmente, un brano viene riprodotto in egual modo sugli altoparlanti sinistro e destro. Con il panning è possibile regolare l’intensità del rispettivo lato senza dover cambiare l’altro canale. I mixer moderni hanno un effetto pan regolabile e affusolato automaticamente che amplia ulteriormente le opzioni di miscelazione.

Killswitch

Si riferisce alle impostazioni dell’equalizzatore e consente di disattivare (eliminare) le singole frequenze con la semplice pressione di un pulsante.

Guadagno/Taglio/Livello

Questo è spesso il controllo superiore di un mixer Dj e si occupa del volume di base dei rispettivi canali. Questo diventa importante se, ad esempio, una canzone è fondamentalmente più forte e il livello deve essere adattato a quello dell’altra canzone. Nel frattempo, tuttavia, praticamente tutti i software per DJ possono regolare automaticamente il volume in una certa misura.

Uscita stand

Un’uscita separata dello stand ti consente ad esempio Monitor Box collegare il cui volume può essere controllato indipendentemente dall’uscita master. Tuttavia, viene emesso lo stesso segnale, il che significa che hai altre opzioni durante l’anteprima o il missaggio.

Ciò è particolarmente utile quando si suona nei club, motivo per cui raramente si trovano uscite per cabina separate sui mixer per DJ per principianti.

Un brano riprodotto tramite le cuffie suona in modo più dettagliato e chiaro rispetto agli altoparlanti. Con questo metodo sviluppi una sensazione su come il tuo mix viene percepito da un pubblico, perché senti esattamente la stessa cosa.

idoneità midi

Alcuni mixer hanno una cosiddetta funzionalità midi. Ciò significa che ogni manopola o pulsante può essere assegnato e attivato individualmente. Quindi, il virtuale Controlla le funzioni del software tramite comandi MIDI, mentre puoi ancora utilizzare il mixer interno del tuo software.

Mixer per dj con interfaccia integrata o esterna?

Alcuni mixer Dj hanno già un’interfaccia integrata, motivo per cui non dipendono più da un dispositivo esterno. Può essere facilmente collegato al tuo laptop tramite USB per poter emettere segnali audio.

Hai bisogno di un’interfaccia integrata? Tutto dipende dal campo di applicazione, dal giocatore e dalle tue ambizioni. Se il mixer viene utilizzato come configurazione DVS, un’interfaccia integrata consente di risparmiare molto tempo e fatica durante il cablaggio del sistema.

Prestare attenzione se si tratta di una funzione di interfaccia “reale” o “falsa”. Se la funzione è “falsa”, è possibile riprodurre un solo canale sul mixer tramite USB. Un esempio è il Reloop RMX 40 DSP USB. Il Dj Mixer si collega facilmente al computer tramite USB, ma può quindi emettere un solo canale audio invece di tutti e quattro.

Attenzione: se stai pensando di acquistare un mixer Dj con interfaccia integrata, assicurati che l’interfaccia sia concessa in licenza per il software che stai utilizzando. Altrimenti la configurazione non funzionerà.

Cosa è importante con un’interfaccia esterna? La frequenza di campionamento è essenziale per le interfacce audio esterne. Questa è la frequenza con cui viene campionato un segnale audio entro un certo periodo di tempo, che ha un’influenza decisiva sulla qualità del tuo mix. I DJ da discoteca, in particolare, si affidano a un’ottima frequenza di campionamento. Se vuoi saperne di più sulle interfacce audio Dj esterne, puoi qui far sapere.

Come collego il mio mixer Dj?

In questo breve video puoi vedere come viene tradizionalmente collegato un mixer per Dj, dalla costruzione semplice.

Quanto costa un mixer per dj?

Le numerose funzioni ed effetti speciali hanno un prezzo. Dai principianti ai mixer professionali, i prezzi sono mondi a parte, anche se i mixer per Dj sono disponibili a partire da 30 euro. Ma non dovresti aspettarti molto dalle possibilità offerte e dalla qualità della lavorazione. Anche i principianti potranno divertirsi molto con questi modelli.

La qualità ha il suo prezzo, motivo per cui i modelli di altissima qualità partono da circa 1000 euro. Ma non hai bisogno della tua faccia per addormentarti ora, puoi anche acquistare un mixer Dj per 150-300 euro che vivrà sicuramente molto a lungo.

Diventa molto costoso solo quando hai bisogno anche dell’alimentatore giusto. Due giradischi in particolare possono letteralmente raddoppiare il prezzo.

Quali marche producono mixer per DJ di qualità?

Forse ti piacerebbe conoscere l’una o l’altra azienda che sta dietro le meraviglie tecniche.

pioniere: è un’azienda di fama internazionale con sede a Tokyo. È stata fondata nel 1938 e inizialmente produceva autoradio fino a quando gli altoparlanti iniziarono a essere trattati in modo intensivo. Sono ormai noti produttori di numerosi prodotti nel campo dell’elettronica di intrattenimento, apparecchiature per DJ, car hi-fi e drive per PC. Tra le altre cose, Pioneer ha prodotto il mixer a quattro canali DJM 800 Dj, che è uno dei dispositivi più utilizzati nel settore dei club.

numero: è stato tra l’altro uno dei primi produttori di apparecchiature per DJ e convince con un carattere fortemente innovativo. Numark fa parte di inMusic Brands e ha prodotto, ad esempio, il primo mixer Dj con un campionatore integrato.

behringer: Il produttore di apparecchiature audio Behringer fa parte di Music Group Holding ed è stato fondato nel 1989. Nel settore dei DJ, la loro gamma di prodotti è ampia e si estende in egual misura a altoparlanti analogici e digitali, amplificatori, mixer, tastiere, sintetizzatori e microfoni. Nel 2011 è stato introdotto il mixer X32 che ha aperto la strada a un’ampia famiglia di mixer digitali per Dj.

Dove si possono acquistare i mixer per Dj?

Qui vorremmo presentarti brevemente le possibilità a cui puoi rivolgerti se sei interessato a un mixer Dj.

Negozio specializzato

Un business musicale ha un grande vantaggio. Come principiante, puoi ottenere consigli affidabili dal dipendente in servizio. Con le numerose funzioni e proprietà tecniche, è facile perdere di vista le cose. Un venditore competente cercherà di rispondere a tutte le vostre domande con professionalità e potrà aiutarvi nella scelta di acquisto in loco.

Lo svantaggio è, da un lato, che i negozi specializzati a volte addebitano supplementi per la consulenza e, dall’altro, che spesso i prodotti devono essere ordinati prima. Insieme alle spese di viaggio, il prezzo viene aumentato pezzo per pezzo.

Commercio di musica online / Negozi online

Naturalmente, hai la più ampia selezione online. Ecco un elenco dei fornitori più rinomati con numerose offerte:

  • musicstore.de
  • justmusic.de
  • amazon
  • Musikhaus Thomann
  • Ebay

Raccomandazione: se sei un principiante assoluto e stai affrontando questo argomento per la prima volta, può avere senso cercare una consulenza professionale. Se hai già esperienza, potresti risparmiarti il ​​viaggio.

Accessori importanti per i mixer Dj

Nella sezione successiva troverai accessori interessanti e importanti per il tuo mixer Dj.

Dj allo spettacolo

Quali accessori sono rilevanti per te dipendono dal tipo di mixer, dal lettore e dai requisiti per il tuo set.

Software

Se il computer viene utilizzato per riagganciare, è necessario un software per farlo funzionare. Oggi puoi scegliere tra una vasta gamma. La prossima sezione ne descrive due a pagamento e due gratuiti DAW brevemente presentato per voi.

a pagamento

Native Instruments Traktor Pro 3: L’azienda berlinese Native Instruments ha revisionato e aggiornato il software Traktor Pro dal 2001 e consente ai DJ di suonare con un massimo di tre deck e controller. È progettato per i DJ di performance che attribuiscono grande importanza all’attrezzatura tecnica e necessitano di ulteriori funzioni oltre a punti di cue, filtri e loop.

Serato DJ Pro: Il software è iniziato nel 2004 come Scratch Live ed è stato successivamente fuso con la sua controparte ITCH per formare Serato Dj Pro. A seconda dell’hardware, è possibile mescolare fino a quattro deck e colpisce per la sua installazione rapida e la facilità d’uso.

Le forme d’onda che possono essere allineate in diversi modi rendono il controllo molto piacevole e il mix può essere registrato immediatamente con un clic. Nessun software aggiuntivo o hardware esterno è necessario per registrare la tua musica per i posteri.

gratuito

Virtual Dj 8 a casa gratis: Molti principianti e grandi DJ usano spesso DJ virtuali. La versione gratuita può essere aggiornata a una versione completa, ma inizialmente ti dà l’opportunità di familiarizzare con le funzioni di base. La versione completa è un po’ più costosa, ma è il programma con la libreria di effetti più ampia.

Virtual Dj è compatibile con numerosi controller e funziona in modalità 4 deck. La tua app remota ti consente anche di controllare comodamente alcuni elementi del software dal tuo telefono cellulare.

Mixxx 2.1: è un software open source che è stato affermato sul mercato per molti anni e ha una comunità in crescita. Grazie ai continui miglioramenti, sia i principianti che i professionisti possono beneficiare di Mixxx 2.1.

Ha molte funzioni interessanti come un buon rilevamento dei bpm, cross e fader di canale virtuali o una funzione di trasmissione con la quale il mix può essere trasmesso in streaming direttamente su Internet. Oltre agli effetti standard, è possibile inserire effetti aggiuntivi mentre anche qui sono possibili fino a 4 deck.

Raccomandazione: la gamma di software per DJ è piuttosto ampia e ognuno ha preferenze diverse. Se non sei sicuro di quale sia il software migliore per te, prova le versioni lite o gli abbonamenti di prova per trovare quello giusto.

Dj Pulta

Se non sai ancora esattamente dove dovrebbe essere il mixer Dj e forse il lettore, la scrivania Dj è probabilmente l’opzione di archiviazione più sicura. Questo di solito è costituito da materiale MDF (pannello di fibra a media densità) è lavorato in modo robusto e promette un supporto stabile per le costose attrezzature. Alcune scrivanie sono realizzate in metallo e possono essere rapidamente ripiegate e riposte. Le scrivanie in metallo sono considerate meno stabili rispetto al materiale MDF.

Quanto deve essere grande la scrivania del DJ?

Ovviamente tutto dipende dalle dimensioni del DJ e dal numero di Giocatore acceso. Una scrivania da DJ è all’incirca all’altezza di un bancone da bar, mentre i gomiti dell’artista dovrebbero essere all’incirca all’altezza dell’attrezzatura.

Con i giradischi, devi comunque essere chiaro se i giradischi devono essere impostati in posizione orizzontale o verticale. Ciò influisce sulla libertà di movimento delle mani quando ci si appoggia e si gratta.

cuffie

Le cuffie sono essenziali per un mix corretto. Ciò ti consente di ascoltare la canzone successiva senza che nessun altro se ne accorga per pianificare i passaggi successivi nel mix. Le cuffie per dj sono disponibili a partire da 30 euro e si arriva fino a ben oltre 200. Se stai pensando di acquistarle, fai attenzione a queste cose:

  • connessione
  • stabilità
  • Comfort nell’indossare
  • Suono e schermatura dai rumori esterni

Molti modelli possono essere utilizzati in diverse aree. Le cuffie per DJ sono quindi adatte anche per mixare e masterizzare tracce. Se sei principalmente interessato alla miscelazione moderata per hobby, un dispositivo economico è sufficiente per l’inizio.

Acquista usato o nuovo?

Abbiamo già parlato del prezzo, quindi sappiamo che i Dj Mixer possono essere piuttosto costosi da acquistare. L’idea di acquistare una variante usata a circa la metà del prezzo sembra allettante.

È vero, l’unico problema è il fatto che è difficile dare un’occhiata all’interno del mixer. Osserva da vicino lo sportello e fai domande coscienziose per valutare la qualità dell’offerta:

  • ammaccature, graffi, angoli rientrati, ecc. sono visibili dall’esterno?
  • tutti i controlli sono a posto e nulla è stato cancellato?
  • quanto sono usurati i comandi?
  • il crossfader funziona senza problemi?

Tali anomalie suggeriscono come è stato gestito il dispositivo. Inoltre, non esitare a chiedere se tutte le funzioni / effetti possono essere dimostrati dal proprietario o se puoi provarli tu stesso. Dopotutto, dovrebbe essere il tuo nuovo mixer Dj per i prossimi anni.

Dj in discoteca

In particolare, i mixer per DJ, che venivano utilizzati per esibizioni regolari, mostrano spesso enormi segni di utilizzo.

Pulizia e manutenzione di un mixer Dj

I mixer per dj sono generalmente caratterizzati da un livello di vivacità molto elevato. Tuttavia, i dispositivi a volte rimangono privi di protezione nella stanza per anni e attirano magicamente la polvere. I più colpiti sono spesso i fader, dove possono sorgere contatti allentati, che assicurano che gli elementi non funzionino più correttamente.

Metti sempre una spazzola sottile vicino al tuo sistema e usa ogni minuto possibile per rimuovere le particelle di polvere grossolana dalla superficie. Assicurati di non pulire la polvere sui contatti e peggiorare le cose.

Se è molto sporca, la console può essere pulita accuratamente con un detergente per vetri e un panno in microfibra. Tuttavia, less is more e lavora sempre nel pulitore con il panno e non spruzzarlo mai direttamente sulla console.

Un altro metodo da usare con estrema cautela è l’uso dell’aria compressa. Puoi usarlo per pulire angoli altrimenti inaccessibili. Ma assicurati che la distanza sia abbastanza grande. Se ti avvicini troppo con l’aria compressa, la polvere può essere spinta ulteriormente negli angoli.

Se il fader non funziona più in modo affidabile, hai la possibilità di rimuovere con cura il dispositivo e prima rimuovere le particelle di polvere con una spazzola fine. Quindi equipaggia un batuffolo di cotone con un po’ di isopropanolo e lavora all’interno del crossfader.

Se vuoi stare molto attento, ma sei dell’opinione che il Dj Mixer potrebbe utilizzare di nuovo una pulizia, puoi pensare a una pulizia completa oa una revisione generale. Il prezzo oscilla intorno ai 100 euro, ma la pulizia da parte di un professionista può essere piuttosto vantaggiosa.

Tutto a colpo d’occhio:

  • Elimina le particelle di polvere grossolana dalla console con un pennello
  • per sporco grave: spruzzare un panno in microfibra con detergente per vetri e lavorarlo nella console (non spruzzare)
  • con sufficiente distanza ed estrema cautela, utilizzare aria compressa per rimuovere la polvere dagli angoli interni
  • Se il fader si graffia o non funziona più correttamente: rimuoverlo, rimuovere la polvere e, se necessario, pulire con un batuffolo di cotone e isopropanolo

Panoramica del test del mixer per dj: quali mixer per dj sono i migliori?

I test effettuati da grandi riviste di consumo possono fornire informazioni su altri criteri che potrebbero essere rilevanti per la tua decisione di acquisto.

Testmagazin Test del mixer per DJ disponibile? Anno di pubblicazione Accesso libero Scopri di più
Stiftung Warentest nessun test trovato
Eco test nessun test trovato
Konsument.at nessun test trovato
Ktipp.ch nessun test trovato

Sfortunatamente, fino ad ora non sono stati pubblicati test sui mixer per Dj. Questa pagina è quindi costantemente aggiornata per fornirti le ultime informazioni. Di seguito puoi trovare la data dell’ultima revisione.

Ulteriori fonti

Articolo: i 10 mixer per dj più importanti della storia

Articolo: Come diventare un Dj – la guida definitiva

Articolo: 10 motivi grotteschi per cui gli artisti annullano il loro concerto

Blog: Le tre migliori app mix gratuite nel test

Articolo: Panoramica: i migliori dispositivi per effetti per DJ

* Ci colleghiamo a negozi online selezionati e partner da cui potremmo ricevere un compenso. Come partner Amazon, guadagno da vendite qualificate


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.