Lo zaino da trekking è pronto, le scarpe allacciate e si parte per la montagna! Ma manca ancora qualcosa, che si nota al più tardi durante le escursioni e nel peggiore dei casi si diventa dolorosamente consapevoli: i bastoncini da trekking. Sempre più escursionisti giurano su questo aiuto. Ma non tutti i bastoncini da trekking sono uguali. Qui puoi scoprire tutto in dettaglio sul tema dei bastoncini da trekking, compresi i test e i relativi rapporti di prova!

Indice

l’essenziale in breve

  • L’escursionismo fa bene alla salute e al benessere mentale
  • I bastoncini da trekking aiutano ad alleviare le articolazioni.
  • I bastoncini da trekking offrono più equilibrio su terreni irregolari
  • Grazie alle numerose innovazioni in questo settore, i bastoncini da trekking si rivelano compagni utili e non dirompenti in un tour.

I migliori bastoncini da trekking: i preferiti degli editori

Puoi trovare i nostri vincitori del test qui! Trova i tuoi bastoncini da trekking perfetti.

I migliori bastoncini da trekking in una confezione piccola: bastoncini da trekking Glymnis

Cosa ci piace:

  • robusta lega di alluminio 7075
  • regolabile in lunghezza: 110 cm – 130 cm
  • impugnatura ergonomica in schiuma EVA e cinghie per le mani traspiranti
  • confezione piccola di soli 36 cm inclusa borsa per il trasporto
  • accessori estesi e facile da montare
Cosa non ci piace:

  • Il cinturino è piuttosto sottile

Questi bastoncini da trekking neri offrono in realtà tutto il necessario per le normali escursioni. Con la regolazione della lunghezza da 110 cm a 130 cm, sono perfetti per persone con un’altezza compresa tra 163 cm e 190 cm.

Convincono soprattutto il buon rapporto qualità-prezzo, le dimensioni compatte della confezione di 36 cm e la maneggevolezza dei bastoncini. Grazie alla vasta gamma di accessori, questo palo è perfetto anche per diversi scopi.

Regolazione della lunghezza: 110 cm – 130 cm | Dimensione della confezione: 36 cm | il peso: 780 g

I migliori bastoncini da trekking con prolunghe antiscivolo: Black Diamond Trail Trekking Poles

Cosa ci piace:

  • altezza regolabile individualmente da 64 cm a 140 cm grazie al sistema FlickLock
  • maniglie in schiuma a due stadi e un’estensione della maniglia antiscivolo in schiuma
  • punta intercambiabile in carburo per una tenuta perfetta
  • peso molto leggero di 490 grammi
Cosa non ci piace:

  • La mancia è un po’ più lunga del solito

Con i bastoncini da trekking Black Diamond Trail, è particolarmente convincente il sistema FlickLock, con il quale è possibile regolare l’altezza in modo rapido, sicuro e semplice e adattarsi anche alle mutate condizioni di altitudine in salita e in discesa.

Le maniglie di forma ergonomica hanno un cinturino imbottito a tutto tondo che previene punti di pressione o tagli scomodi. Anche se gli stick tendono ad assorbire un po’ di più le vibrazioni con un’impostazione di lunghezza maggiore, offrono una buona stabilizzazione grazie allo stabile alluminio.

I bastoncini in Fire Red sono dotati di una piastra da neve rimovibile, punte in gomma e altre piastre sono disponibili anche online.

Regolazione della lunghezza: 64 cm – 140 cm | Dimensione della confezione: 64 cm | il peso: 490 g

I migliori bastoncini da trekking con poco peso: Komperdell C3 Carbon Pro

Cosa ci piace:

  • robusto bastone da trekking in carbonio e alluminio
  • Regolazione della lunghezza da 105 a 140 cm con l’aiuto di una chiusura a morsetto
  • estremamente leggero nel bagaglio con 448 g
  • elegante design nero/verde
  • 3 anni di garanzia
Cosa non ci piace:

  • Non siamo riusciti a trovare un punto negativo.

Komperdell fornisce un eccellente bastone da trekking di alta qualità che, grazie alla sua leggerezza e alle dimensioni ridotte, è perfetto per le escursioni.

Grazie al mix di carbonio-alluminio, il palo è incredibilmente robusto e rigido che non è necessario un sistema di smorzamento. L’impugnatura in schiuma e il cinturino da polso imbottito sono ideali per le mani piccole. Il bastoncino viene consegnato con una punta in tungsteno/carburo Felx e una rotella da trekking Vario.

Regolazione della lunghezza: 105 cm – 140 cm | Dimensione della confezione: 66 cm | il peso: 448 g

I migliori bastoncini da trekking con il Control Shock System: Black Diamond Trail Pro Shock

Cosa ci piace:

  • Sistema FlickLock per poter effettuare regolazioni di lunghezza tra 68 – 140 cm
  • Bastone da trekking in alluminio laccato nero e rosso
  • impugnatura ergonomica e prolunga antiscivolo in schiuma
  • Bastoncini da trekking con Control Shock System
  • buona resilienza
Cosa non ci piace:

  • le maniglie potrebbero essere un po’ piccole per le persone alte

L’ulteriore sviluppo dei bastoncini da trekking Black Diamond include anche un sistema di controllo shock per smorzare meglio le vibrazioni in quattro fasi. Inoltre, il sistema FlickLock ha un nuovo design in acciaio inossidabile. Ciò comporta un miglioramento della qualità, della sensazione e della forza di serraggio.

In sintesi, i bloccaggi del morsetto migliorati, l’ammortizzazione confortevole e la longevità dei bastoncini offrono un buon rapporto qualità-prezzo.

Regolazione della lunghezza: 68 cm – 140 cm | Dimensioni: 68,58 x 12,7 x 5,08 cm | il peso: 590 g

I migliori bastoncini da trekking con il sistema Speed-Look: bastoncini pieghevoli LEKI Micro Vario Carbon AS

Cosa ci piace:

  • confezione molto piccola da 40 cm
  • Blocco del morsetto Speed-Lock 2 per una regolazione rapida
  • bastoncini da trekking stabili in carbonio
  • Sistema di sospensione dinamica per l’ammortizzazione
  • inclusa una borsa per il trasporto
Cosa non ci piace:

  • Non siamo riusciti a trovare un punto negativo.

Grazie alle chiusure a morsetto Speed-Lock 2 di LEKI, è possibile adattare il bastoncino alle circostanze in pochi secondi. L’Aergon Thermo Grip e la Thermo Mid Grip Extension facilitano la presa dei bastoncini.

Il Dynamic Suspension System riduce fino al 40% le forze d’impatto durante le escursioni.

Il sistema di piegatura per portare i tuoi bastoncini a una confezione da 40 cm funziona alla grande e, in combinazione con il peso, i bastoncini sono facili da trasportare durante le escursioni.

Soprattutto, viene lodata la loro longevità, cosa comune a LEKI!

Regolazione della lunghezza: 110 cm – 130 cm | Dimensione della confezione: 40 cm | il peso: 504 g

I migliori bastoncini da trekking per i piccoli: bastoncini da trekking LEKI Eagle

Cosa ci piace:

  • Regolazione della lunghezza da 65 a 145 cm grazie al twist lock SuperLock
  • Manico in plastica con un anello robusto
  • facile da montare
  • materiale stabile in alluminio
Cosa non ci piace:

  • Impugnatura solo in plastica dura

Se vuoi prima provare se l’escursionismo con i bastoncini è qualcosa per te, questo modello è perfetto per te. LEKI è sinonimo di qualità, e questo è presente anche su questo stick. Il twist lock è estremamente robusto e funziona anche dopo poche centinaia di chilometri di camminata come il primo giorno.

Regolazione della lunghezza: 65 – 145 cm | Dimensioni: 61,4 x 7,4 x 5,6 cm | il peso: 540 g

I bastoncini da trekking perfetti

Guida all’acquisto dei bastoncini da trekking

Quando si tratta di bastoncini da trekking, c’è molto di più da considerare oltre al semplice “bastone”. Per prima cosa scoprirai in quali situazioni hanno senso i bastoncini da trekking e quali tipi ce ne sono.

Quando ha senso usare i bastoncini da trekking?

L’uso dei bastoncini da trekking o da trekking è versatile e quindi spesso utile. Sia durante una breve escursione di un giorno che durante le escursioni più lunghe, ti supportano il corpo.

Per chi viaggia con più bagagli, i bastoni da passeggio sono una benedizione. Usandolo, le braccia vengono alleviate, soprattutto con uno zaino pesante, mentre i muscoli vengono allenati allo stesso tempo.

Inoltre, i bastoncini da trekking facilitano l’escursionismo, soprattutto per gli escursionisti più anziani o in sovrappeso. Le articolazioni, in particolare le ginocchia, sono meno sollecitate, cosa che noterai al più tardi quando scendi.

Quando si percorrono terreni accidentati o si attraversano fiumi, i bastoncini offrono un supporto aggiuntivo e aiutano a mantenere l’equilibrio.

chi è? Se l’escursionismo è troppo piacevole, puoi anche fare attività più sportive! Il nordic walking, una tendenza scandinava negli ultimi anni, combina la corsa veloce con l’uso simultaneo di bastoncini da nordic walking a un ritmo di corsa e voilá – è stato creato un allenamento per tutto il corpo!

Quali tipi di bastoni da passeggio esistono?

Esistono due tipi principali di stoccaggio: bastoncini da trekking telescopici e bastoncini da trekking pieghevoli.

Vanno bene entrambi, dipende dallo scopo per cui vengono principalmente utilizzati i bastoncini!

Bastoncini da trekking telescopici

I bastoncini da trekking telescopici sono costituiti da singoli segmenti che possono essere separati individualmente e fissati con morsetti o un blocco a rotazione, in modo che se sei alto 1,65 m, non andrai in giro con bastoni della stessa dimensione in una volta.

Se i bastoncini non sono più necessari, le singole parti possono essere semplicemente spinte l’una nell’altra e riposte rapidamente nello zaino o su un anello che viene fornito con esso.

Di norma, i bastoncini da trekking telescopici sono un po’ più pesanti a causa delle chiusure, ma questo è davvero rilevante solo per i veri tour di trekking di più giorni.

Piegare i bastoni da passeggio

Per le escursioni molto lunghe, che si svolgono in più giorni e in zone complicate, esistono i cosiddetti bastoncini da trekking pieghevoli. Questi sono disponibili in lunghezze fisse e regolabili e sono anche divisi in singoli segmenti.

Queste singole parti sono collegate con un cavo spesso e l’assemblaggio funziona semplicemente collegando le parti insieme. Il cavo viene quindi fissato con un pulsante o un pulsante di blocco, ad esempio.

Se vuoi smontare di nuovo il bastoncino, rilasci la tensione e lo pieghi normalmente.

I bastoncini da trekking pieghevoli sono il compagno ideale, soprattutto nelle zone sopra menzionate, dove il peso e il minimo ingombro sono importanti.

Qual è la differenza tra il nordic walking e l’escursionismo?

Mentre l’escursionismo viene spesso effettuato in metri di altitudine e si svolge su terreni piuttosto irregolari, il nordic walking si svolge su terreni pianeggianti o collinari. Diversi tipi di terreno significano anche requisiti diversi per i pali. Quindi ce ne sono di speciali per lo sport Bastoncini da nordic walkingche spesso sono costituiti da un segmento in modo da generare poche vibrazioni quando si spinge da terra. Anche il contenuto di carbonio è decisivo per questo: più è alto negli stick, minore è la vibrazione.

Al contrario, l’escursionismo richiede una maggiore stabilità, fornita dall’alluminio. Ma ne riparleremo più avanti.

I bastoncini da nordic walking sono inoltre dotati di un passante per il polso e il pollice in modo da poter lasciare andare il bastone e afferrarlo rapidamente. Durante le escursioni, tuttavia, è meglio non lasciare andare il palo, quindi c’è una cinghia da polso.

Bastoncini da trekking: qual è la lunghezza giusta?

La lunghezza dei bastoncini da trekking si basa sempre sull’altezza di ognuno. La regola pratica è:

Lunghezza del bastone da passeggio = altezza x 0,68

In ogni caso, il gomito dovrebbe essere a un angolo di 90 ° rispetto alla parte superiore del corpo quando si impugnano i bastoncini, al fine di prevenire danni permanenti alla postura in primo luogo!

Criteri di un buon bastone da trekking

Quali sono i criteri di acquisto più importanti per i bastoncini da trekking?

Ma oltre ai criteri di acquisto di base, ci sono anche criteri qualitativi, che sono determinanti per l’acquisto e si basano su ciò che hai esattamente in mente. Nella sezione seguente troverai una spiegazione di tutte le differenze.

Materiale: alluminio o carbonio?

Le bacchette sono disponibili sia in alluminio che in carbonio.

Alluminio

L’alluminio ha il vantaggio di essere molto più robusto e, in caso di difficoltà, si piega prima di rompersi.

Carbonio

Il carbonio, d’altra parte, è significativamente più leggero e rigido dell’alluminio. Questo ha il vantaggio di sentire molto meno le vibrazioni dell’atterraggio. Ma ci sono anche bastoncini da trekking con un mix di materiali, ovvero i segmenti superiori sono in carbonio e l’ultimo segmento, quello che viene maggiormente a contatto con il terreno, è in alluminio.

Se ti piace la tradizione, puoi utilizzare i bastoncini da trekking in legno di castagno, rovere o nocciola! Sembra davvero buono, ma tali bastoncini sono più pesanti e richiedono più manutenzione rispetto alle versioni in alluminio o carbonio.

Peso e dimensioni della confezione

Anche il peso e la dimensione della confezione sono rilevanti per l’acquisto. La domanda sorge qui: cosa hai pianificato esattamente? Se vuoi fare un’escursione solo occasionalmente, ad esempio durante una gita di un giorno, il peso è di secondaria importanza.

Tuttavia, se hai intenzione di percorrere il Camino de Santiago per diversi giorni (o settimane), ogni singolo grammo della tua attrezzatura nello zaino da trekking è un grammo di troppo! Non esiste una risposta generale al peso corretto, ma è sicuramente consigliabile tenere d’occhio il peso – dopotutto, devi portarlo quando non hai bisogno dei bastoncini! Lo stesso vale per le dimensioni della confezione.

Consiglio: Puoi ricordare la seguente regola empirica: un peso inferiore significa che è richiesto meno sforzo quando si oscilla in avanti, uno zaino più piccolo significa che è più facile da attaccare allo zaino da trekking.

La lunghezza

La lunghezza corretta dei bastoncini da trekking è importante, perché i bastoncini regolati in modo errato possono causare danni alla postura! Abbiamo già chiarito sopra come determinare la lunghezza. I bastoncini da trekking telescopici possono essere regolati individualmente e riposizionati quando il percorso è ripido in salita o in discesa. Le più comuni sono le gamme di lunghezza da 65 cm a un massimo di 135 cm per trovare la lunghezza perfetta!

Morsetto o chiusura a rotazione?

I segmenti sono fissati con un morsetto o un twist lock. Con il twist lock i singoli segmenti vengono attorcigliati l’uno nell’altro, ma c’è anche il rischio di una forte usura. L’operazione è spesso descritta come ingombrante, motivo per cui il blocco del morsetto offre un po’ più di praticità.

Con l’aiuto della chiusura a morsetto, i singoli segmenti vengono semplicemente bloccati nei punti di contatto. Queste chiusure sono facili da usare anche con i guanti e solitamente sono realizzate in alluminio, quindi si consumano meno.

Maniglie e cinturini

Idealmente, i tuoi bastoncini da trekking hanno maniglie e cinghie per le mani dalla forma ergonomica in modo da non perdere il bastoncino quando scivoli. I cinturini per le mani non sono così importanti durante le escursioni, ma dovrebbero essere realizzati in materiale traspirante, regolabili e imbottiti in modo che non taglino il polso.

Al giorno d’oggi, per il manico vengono utilizzati tre materiali principali: sughero, schiuma EVA e plastica. Il sughero e la schiuma EVA sono traspiranti, riducono la formazione di vesciche, sono antiscivolo e sono anche materiali leggeri. I manici in plastica sono spesso usati su bastoncini da trekking economici e sono molto resistenti, ma la superficie non fornisce supporto per le mani sudate e sono più pesanti.

superiore

Le punte ora sono solitamente realizzate in tungsteno con uno strato di carburo per renderle particolarmente resistenti. Se dovesse capitare il caso e si deve cambiare la punta, spesso le punte possono essere svitate e sostituite con delle nuove (preferibilmente dal produttore). Per i percorsi lastricati durante un’escursione rilassante, ci sono le protezioni in gomma, che di solito sono incluse con i bastoncini e riducono al minimo l’usura eccessiva e i fastidiosi “clack-clack”.

Strumenti aggiuntivi

Puoi aggiornare il tuo bastone da trekking individualmente. Con il trekking o le lastre da neve, ad esempio, si impedisce ai bastoncini di affondare in profondità nel terreno (e quindi di rimanere impigliati).

I piatti da neve sono leggermente più grandi dei classici piatti da trekking. La maggior parte degli specialisti costruisce anche sistemi di smorzamento nei propri bastoncini di alluminio per ridurre le vibrazioni sopra menzionate. I sistemi di solito sono costituiti da una molla metallica o da un elastomero e aiutano a proteggere le articolazioni.

Per le piccole pause intermedie, puoi semplicemente convertire il tuo bastone da trekking in un treppiede con l’aiuto di una filettatura per fotocamere. Ciao Selfie-Stick!

Quali marche producono bastoncini da trekking di qualità?

Quali marche producono bastoncini da trekking di qualità?

I bastoncini da trekking sono prodotti da molti fornitori, sia discount che rivenditori specializzati.

Diamante nero

Presso lo specialista dell’outdoor Black Diamond dagli Stati Uniti, puoi ottenere altri bastoncini oltre ai bastoncini Attrezzature legate agli sport di montagna. L’azienda è cresciuta costantemente dal 1957 e ora vende i suoi prodotti in tutto il mondo.

Black Diamond cerca sempre di migliorare le sue attrezzature, poiché molti appassionati di sport aiutano nello sviluppo del prodotto.

Khola

È inoltre possibile ottenere diversi prodotti relativi agli sport di montagna a Kohla dall’Austria, che produce anche oltre l’80% dei loro prodotti a livello regionale.
L’azienda tirolese vince quasi senza sosta premi e riconoscimenti per i suoi sviluppi innovativi e le sue idee. Se dai un’occhiata più da vicino agli sviluppatori e ai capi dell’azienda, diventa subito chiaro: non si tratta solo di un lavoro, ma di una vocazione.

Fizan

In Italia, l’azienda Fizan, pioniera dei bastoncini in alluminio, produce ottimi bastoncini da sci e da trekking dal 1947 ed è così sbocciata nel leader del mercato mondiale.

Fizan si affida a prodotti di alta qualità e qualità. Se qualcosa non va con il bastone da trekking che hai acquistato, il servizio clienti è sempre felice di ricevere un feedback onesto e aperto.

Komperdell

Komperdell, un’azienda austriaca altrettanto specializzata, presta attenzione all’azione rispettosa dell’ambiente e sostenibile nella produzione di bastoncini da trekking. I bastoncini sono realizzati in alluminio riciclato e con vernici a base d’acqua, vengono utilizzati solo imballaggi sostenibili (se necessario) e oltre il 90% dei bastoncini è prodotto a livello regionale.

ANSIA

Con LEKI c’è anche un’azienda affermata nel settore in Germania, che oggi può vantare oltre 70 anni di storia aziendale. Leki è leader mondiale nel settore dei bastoncini e dei sistemi di guanti.

In realtà tutto è iniziato con un’azienda di lavorazione del legno. A quel tempo, l’azienda produceva insegne per panifici e macellerie. Il fondatore, Karl Lenhart, era un appassionato sciatore ed era così insoddisfatto dei bastoncini da sci che venivano prodotti all’epoca che gli venne l’idea di espandere i suoi orizzonti imprenditoriali e iniziò a produrre bastoncini da sci migliori e più innovativi.

Dove posso acquistare i bastoncini da trekking?

Puoi trovare i bastoncini da trekking quasi ovunque. Sia online presso i rivenditori specializzati che in loco in un negozio outdoor/sportivo di fiducia. Puoi anche testare quali bastoncini riesci a maneggiare meglio!

Fondamentalmente, tuttavia, dovresti notare che i rivenditori online come Amazon sono significativamente più economici dei negozi specializzati. Puoi anche ordinare e testare diversi bastoncini da trekking qui e rispedire quelli che non ti piacciono. Nella maggior parte dei casi è addirittura gratuito.

Quanto costano i bastoncini da trekking?

A questa domanda è un po’ più difficile rispondere. Ci sono bastoncini da trekking in ogni segmento di prezzo, da importi bassi a due cifre a importi più alti a tre cifre. I principali fattori determinanti per il prezzo sono i materiali utilizzati, il sistema di chiusura e il tipo di bastone da passeggio.

Ma dovresti sempre tenere a mente una cosa: il prezzo non dovrebbe essere decisivo per l’acquisto. Sicurezza e comfort dovrebbero essere sempre in primo piano.

Panoramica del test dei bastoncini da trekking: quali bastoni da trekking sono i migliori?

Ovviamente è sempre consigliabile non concentrarsi su una sola valutazione. Ecco perché abbiamo collegato a te altre riviste di test ben note in questa tabella, che può aiutarti a prendere una decisione.

Testmagazin Test del bastone da passeggio disponibile? Anno di pubblicazione Accesso libero Scopri di più
Stiftung Warentest e 2020 no Clic qui per maggiori informazioni.
Eco test e 2018 no Clic qui per maggiori informazioni.
Konsument.at no
Ktipp.ch no

Sfortunatamente, i rapporti di prova dei due noti siti di test “Stiftung Warentest” e “Öko Test” non sono disponibili gratuitamente. Nonostante tutto, li abbiamo collegati a te. Se sei interessato al risultato, devi solo pagare online per leggere il test completo.

Manteniamo sempre aggiornato il nostro sito. Se dovessero apparire rapporti nuovi e più aggiornati, li metteremo immediatamente a terra e integreremo questa tabella.

Bastoncini da trekking: le domande più importanti

FAQ – Domande frequenti sui bastoni da passeggio

Qui troverai le domande più frequenti sui bastoncini da trekking.

Come si trasportano i bastoncini da trekking in aereo?

Sfortunatamente, i bastoncini da trekking non sono ammessi nel bagaglio a mano, il che è comprensibile anche con una punta extra indurita e per nulla innocua.

Se hai bastoncini da trekking con una confezione piccola, si adatteranno perfettamente alla tua valigia. In alternativa, puoi consegnare i bastoncini da trekking come bagaglio registrato allo sportello e verranno poi trasportati in stiva.

Come si attaccano i bastoncini da trekking allo zaino?

Esistono diversi metodi per farlo, a seconda dello zaino. Molti zaini da trekking hanno dei passanti sui lati per attaccare i bastoncini da trekking. In alternativa, puoi mettere i bastoncini con i manici rivolti verso il basso nelle tasche laterali, ma dovresti assicurarti che le punte sporgano.

Come si puliscono e si curano i bastoncini da trekking?

È relativamente semplice. Se hai “sporco sullo stick”, puoi semplicemente pulire lo stick con un panno umido e un po’ di acqua saponata. Si consiglia di controllare i tuoi bastoncini per danni materiali dopo ogni escursione, specialmente con le catture.

Con un tappo a vite puoi pulire il filo di tanto in tanto e le cinghie per le mani di solito possono essere facilmente rimosse in modo da poterle poi lavare in acqua saponata. Prendersi cura dei propri bastoncini da trekking significa anche poterli godere a lungo!

Devono essere usati uno o due bastoncini da trekking?

Un bastone era una pratica comune. Oggi consigliamo l’utilizzo di due bastoncini per poter proteggere meglio le articolazioni distribuendo il carico. Non per niente i bastoncini vengono sempre venduti in set da 2.

Ulteriori fonti

* Ci colleghiamo a negozi online selezionati e partner da cui potremmo ricevere un compenso. Come partner Amazon, guadagno da vendite qualificate


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.