È una cosa di tutti i giorni: la maggior parte di noi ha imparato a legare le scarpe fin dalla scuola elementare e da allora non ha pensato molto ai lacci delle scarpe.

Quando si tratta di allacciare e allacciare le scarpe da trekking, le cose sono leggermente diverse. Perché se i tuoi scarponi da trekking premono a disagio sui piedi durante la corsa, alcuni nuovi accorgimenti per allacciare possono essere molto utili per aumentare il comfort.

Nel seguente articolo abbiamo raccolto per te le tecniche di allacciatura più importanti.

l’essenziale in breve

  • Le scarpe da trekking allacciate in modo errato possono causare vesciche e dolore ai piedi.
  • Varie tecniche di allacciatura possono aiutare a riposizionare e alleviare i punti di pressione nella scarpa.
  • La tecnica di allacciatura ha un impatto sul tuo benessere durante le escursioni.
  • Ci sono diversi problemi che richiedono una migliore tecnologia di allacciatura.

Che cos’è una tecnica di allacciatura delle scarpe da trekking?

L’acquisto delle scarpe giuste è fondamentale per fare una passeggiata comoda. Ma puoi migliorarlo usando la giusta tecnica di allacciatura.

In montagna è importante regolare e allacciare le scarpe correttamente per il tuo comfort e sicurezza. Infatti, avere solo le scarpe giuste non basta. Devi anche controllare che siano seduti correttamente e, soprattutto, che siano allacciati in modo da poter essere ben sostenuti durante tutta l’escursione così come in salita e in discesa. Questo è il punto più importante prima di iniziare la tua escursione.

Perché a seconda dell’allacciatura, sposti i punti di pressione sulla tua scarpa da trekking. Dovresti regolarli a seconda della vestibilità e della situazione.

Contesto: cosa dovresti sapere sugli scarponi da trekking con lacci

Innanzitutto, rispondiamo alle domande più importanti sull’allacciatura delle scarpe da trekking prima di entrare nelle singole tecniche di allacciatura.

Quanto stretto dovresti allacciare le tue scarpe da trekking?

Prima di tutto, va detto che la superstizione che gli scarponi da trekking siano sempre stretti e stretti è sbagliata. Perché se vengono tirati troppo stretti, restringe il sangue e provoca dolore. A seconda che tu stia andando in salita o in discesa, la scarpa dovrebbe adattarsi in modo diverso.

Al salita il tuo piede ha bisogno di più libertà di movimento, soprattutto sull’asta. Tuttavia, ricorda di mantenere una presa sufficiente sul collo del piede. Al Discesa camminando, d’altra parte, tiralo di nuovo più forte in modo che i piedi non scivolino.

Tuttavia, questo può variare da persona a persona. Ascolta sempre i tuoi sentimenti e il tuo corpo e regola la scarpa di conseguenza.

Le persone fanno escursioni in montagna con l'attrezzatura

Oltre alla corretta vestibilità della tua scarpa da trekking, è anche importante allacciarla correttamente. Questo è l’unico modo per avere un comfort e una stabilità ottimali durante le escursioni.

Cosa devi considerare quando allacci le tue scarpe da trekking?

Prima di preoccuparti dell’effettiva allacciatura, va detto che il Linguetta centrata della scarpa deve essere. La linguetta di una scarpa che scivola di lato può causare fastidiosi punti di pressione, soprattutto se crea una piega. Il treno dei lacci delle scarpe non può essere distribuito uniformemente.

Pertanto, assicurati che la lingua sia nel mezzo e controlla di tanto in tanto durante l’escursione se è ancora così. Alcuni scarponi da trekking hanno anche un gancio che tiene la linguetta in posizione nel mezzo.

Un altro punto da tenere a mente è che di tanto in tanto otterrai il tuo Scarpa da trekking con lacci dovrebbe. Circa 15 minuti dopo l’inizio della tua escursione, dovresti allacciare di nuovo le scarpe da trekking, poiché il tuo piede cambia a causa dell’attività e della temperatura e di solito diventa più largo. Durante le escursioni più lunghe, di tanto in tanto ha senso anche allacciarsi completamente le scarpe.

Quanto spazio dovresti avere davanti nei tuoi scarponi da trekking?

Il tuo piede non dovrebbe assolutamente toccare l’estremità della punta. In effetti, molte scarpe da trekking ben aderenti dovrebbero avere una generosa quantità di spazio tra l’estremità della punta del piede e la punta del piede. Dovresti sempre essere in grado di arricciare comodamente le dita dei piedi nella scarpa senza troppe restrizioni.

Con una calzata corretta, il tallone dovrebbe essere fissato saldamente nella scarpa per evitare l’attrito e le conseguenti vesciche. Le dita dei piedi non devono urtare la parte anteriore della scarpa da trekking quando si cammina in discesa. E dovrebbe esserci uno spazio extra minimo intorno al piede.

Fondamentalmente, si dice che dovrebbe esserci almeno un centimetro d’aria nella parte anteriore della scarpa per un comfort ottimale durante le escursioni.

Attenzione: non acquistare mai scarpe da trekking troppo piccole. Le scarpe troppo strette sono la causa numero uno delle unghie annerite.

Come allacciare correttamente una scarpa da trekking: 6 tecniche di allacciatura per te

Premere le scarpe durante le escursioni può diventare molto scomodo e rovinare rapidamente il divertimento nella natura.

Devi assicurarti che il piede sia ben allacciato alla scarpa in modo che non scivoli e provochi vesciche. Inoltre, presta molta attenzione alle dimensioni del piede e alle aree soggette a gonfiore. Pensare di allacciarsi le scarpe in questo modo può sembrare opprimente.

Di seguito imparerai alcune delle più importanti tecniche di allacciatura che possono aiutarti a seconda del problema. Ciò ti consente di adattare meglio le tue scarpe al tuo piede, oltre a evitare vesciche e pressioni fastidiose.

Innanzitutto, in una tabella, hai una breve panoramica delle tecniche di allacciatura presentate e con quali problemi aiutano:

Tecnologia della puleggia

Probabilmente lo sai anche dalle scarpe che il tallone scivola quando corri. Questo può portare a vesciche scomode, tra le altre cose. Puoi evitarlo con questa tecnica di allacciatura.

Invece di attraversare normalmente come con qualsiasi allacciatura, salti un incrocio e invece continua a camminare dritto. Dovresti farlo all’ultimo incrocio prima del gancio per estrazione profonda. Ciò significa che, con questa tecnica di allacciatura, infili i lacci delle scarpe direttamente dall’ultimo occhiello nei due ganci profondi. Non incrociare i lacci.

Quindi, infila l’altra estremità nel punto che collega l’occhiello al gancio per estrazione profonda. Se ora tiri i lacci, il tuo piede verrà tirato più in profondità nella scarpa. Puoi quindi continuare ad allacciarti la scarpa normalmente.

Con questa tecnica, crei più tensione sui ganci imbutiti e il tallone rimane saldamente in posizione nella scarpa da trekking. Il tallone ha più stabilità e c’è meno attrito.

Per spiegare: gli uncini imbutiti sono gli occhi nel passaggio dal collo del piede all’asta, che sono un po’ più fuori degli altri occhi.

Tecnologia della puleggia estesa

Se hai già punti di pressione sul piede o noti che le tue scarpe premono lateralmente sulla parte posteriore del piede o sull’avampiede, il seguente trucco può aiutarti: puoi semplicemente espandere la tecnica della puleggia saltando prima un incrocio.

Lascia semplicemente un’intersezione nel punto appropriato e infila direttamente il laccio senza cambiare lato. Ciò ti consente di regolare meglio la larghezza dell’avampiede e lascia al tuo piede un po’ più di spazio in quest’area.

Quindi, quando c’è poca tensione, l’avampiede ha molto spazio, mentre quando c’è molta tensione, la scarpa da trekking è molto stretta. Il punto di pressione viene alleviato in questa zona speciale.

Allacciatura parallela

Questa tecnica è da utilizzare con scarponi da trekking con collo del piede troppo alto. Perché c’è molta pressione durante la corsa, che può essere scomoda durante le escursioni. Con questa tecnica di allacciatura crei spazio per il collo del piede, puoi regolare meglio la pressione e ridurre i possibili punti di pressione sul piede.

Semplicemente non incroci i lacci come faresti normalmente, invece, come suggerisce il nome, li allacci in modo asimmetrico in parallelo. Uno dei lacci delle scarpe si incrocia direttamente nel terzo occhiello, mentre l’altro corre parallelo all’inizio attraverso il secondo occhiello. Quindi i lacci cambiano questo modello fino a quando l’intera scarpa da trekking è allacciata.

Allacciatura a due zone

Se allacci normalmente le tue scarpe da trekking, può succedere che siano molto strette nella parte superiore mentre non abbiano un sostegno sufficiente nella parte inferiore o viceversa. L’allacciatura a due zone ti aiuta a creare la giusta tensione in entrambe le zone indipendentemente l’una dall’altra. Si tratta dell’area dell’albero superiore per poter regolare la tensione lì. La regola è facile in salita e ferma in discesa.

Si consiglia la salita per legare un po’ più strettamente l’area di serraggio. Questo ti dà più stabilità. Un’allacciatura allentata sul lato superiore dell’albero ti dà più libertà di movimento. Sul lato negativo, è bene legare l’area dell’onda più stretta dalla curva verso l’alto. Questo ti aiuterà a tenere il piede in posizione e ad evitare che scivoli in avanti. Lo scopo è influenzare la tensione nell’area di serraggio. Perché questo è l’unico modo per mantenere l’avampiede in posizione.

Ed ecco come funziona: per l’allacciatura a due zone, è necessaria una zappa a trazione profonda, che ha la maggior parte degli scarponi da trekking. Infilare i lacci delle scarpe nei ganci per estrazione profonda su entrambi i lati dall’alto verso il basso. Quindi puoi continuare a allacciare normalmente. Con questa tecnica hai creato due punti di attrito attorno al gancio per imbutitura profonda. Questo crea due zone e la tensione è perfettamente mantenuta sia nell’albero che nell’area di bloccaggio.

Nel seguente video puoi dare un’occhiata più da vicino all’allacciatura parallela e all’allacciatura a due zone.

Il nodo del chirurgo

Un’altra tecnica di allacciatura che aiuta se il tallone scivola eccessivamente durante le escursioni è il cosiddetto nodo del chirurgo. Questo riduce il volume interno nella parte superiore del piede. Tira forte lo stivale e tienilo in posizione con due nodi da chirurgo:

Trova le due paia di ganci per lacci più vicini al punto in cui la parte superiore del piede inizia a piegarsi in avanti. Fai un nodo da chirurgo su ciascuna di queste coppie.

Per fare questo, avvolgi i lacci delle scarpe l’uno intorno all’altro due volte e poi li stringi. Assicurati che la punta vada direttamente al gancio successivo per mantenere la tensione nel nodo.
Ripeti l’operazione ancora una volta sul successivo paio di ganci per lacci più alti. Una volta fissati, si manterranno dove sono e non funzioneranno più liberamente. Puoi quindi allacciare il resto della scarpa da trekking come al solito.

L’anello aggiuntivo crea più attrito e più attrito mantiene più tensione. Questa è un’opzione molto sicura e affidabile se vuoi bloccare la tensione sotto il nodo. Il nodo del chirurgo può essere utilizzato anche durante il processo di legatura dopo che ogni gancio è stato allacciato. Assicurarsi, tuttavia, che ci sia spazio sufficiente tra i singoli nodi per evitare di interrompere la circolazione.

Allacciatura in rilievo

Se le dita dei piedi fanno spesso male durante le escursioni, dovresti provare questa tecnica di allacciatura. Questo trucco allevia la cosiddetta toe box, in cui si trova il piede anteriore.

Per fare questo, devi ricominciare tutto da capo con l’allacciatura. Per prima cosa, rimuovi tutti i lacci dai loro occhielli. Ora puoi infilarlo di nuovo. Tuttavia, questa volta salta il primo set di ganci per lacci per creare più spazio per le dita dei piedi nella scarpa da trekking.

Ciò rilascerà una pressione significativa sulle dita dei piedi e renderà l’esperienza escursionistica più confortevole.

Curiosità: cos’altro dovresti sapere sugli scarponi da trekking con lacci

Oltre alle tecniche di allacciatura, ora imparerai alcuni fatti sull’allacciatura delle scarpe da trekking.

Perché i lacci delle tue scarpe si allentano sempre?

Se scopri che i lacci delle scarpe si allentano ogni volta che fai un’escursione, non sei solo. Alla maggior parte delle persone viene insegnato ad allacciarsi i lacci delle scarpe in modo errato.

L’errore che facciamo è fare il primo nodo con la punta sinistra sopra la destra e fare lo stesso per l’arco, la punta sinistra sopra la destra. Questo crea un nodo debole.

Per assicurarti che i lacci delle scarpe rimangano stretti con un nodo forte, devi fare l’arco nel modo opposto a quello in cui hai fatto il nodo. Quindi se incroci la punta sinistra sulla destra per fare il nodo, attraverserai l’arco con la punta destra sulla sinistra. O viceversa.

Perché i lacci delle scarpe da trekking sono spesso rossi?

Con la crescita dell’industria delle scarpe da trekking e della cultura dell’escursionismo, i lacci delle scarpe rossi sono diventati parte dell’attrezzatura da trekking.

Forse i lacci delle scarpe rossi non erano uno status symbol, ma un segnale che i tuoi scarponi da trekking non erano fatti solo per camminare o lavorare, ma che eri un escursionista.

Scarpa da trekking in primo piano con lacci rossi

Il gancio profondo della tua scarpa da trekking ti aiuta con molte tecniche di allacciatura e ti aiuta a sentirti meglio durante le escursioni.

Perché gli scarponi da trekking hanno i ganci?

I cosiddetti ganci a trazione profonda offrono ulteriore stabilità per i tuoi piedi, in particolare i piedi stretti. Sono anche ideali se desideri una calzata salda e sicura intorno al tuo piede e vuoi comunque evitare di interrompere l’intero flusso sanguigno ai tuoi piedi eseguendo un blocco del tallone con i ganci superiori.

Di solito ci sono due ganci profondi su ciascun lato di uno scarpone da trekking all’altezza della caviglia.

Conclusione

In definitiva, ci sono alcune cose da considerare quando si tratta di scarponi da trekking. Perché non solo la giusta vestibilità è fondamentale, ma anche il modo in cui allacci le scarpe da trekking. Ma se segui tutti i suggerimenti, nulla dovrebbe ostacolare la tua prossima avventura.

Tieni presente, tuttavia, che non devi essere troppo severo con le tecniche di allacciatura. È molto più importante ascoltare i propri sentimenti. Anche se tutti i consulenti dicono che le scarpe devono essere strette particolarmente in una certa situazione, ma è totalmente scomodo per te, lascia perdere. Il tuo corpo o i tuoi piedi ti diranno come e dove apportare miglioramenti.

Buono a sapersi: la maggior parte degli scarponi da trekking è dotata di lunghi lacci per consentire diverse tecniche di allacciatura. Pertanto, dovresti essere in grado di eseguire uno di questi trucchi con i lacci delle tue scarpe attuali.

Tuttavia, se i lacci delle scarpe sono usurati, dovresti sostituirli con quelli che corrispondano sia alla forma (rotonda, ovale o piatta) che alla lunghezza della tua scarpa da trekking.

Link correlati


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.