Imparare a ballare non è facile, soprattutto se non si hanno precedenti esperienze. Ma con pazienza e il giusto approccio, puoi imparare le coreografie per le tue canzoni preferite senza un insegnante a casa.

l’essenziale in breve

  • Ballare è divertente e ti tiene in forma
  • Non devi andare in una scuola di ballo per imparare a ballare
  • Se non conosci il ballo, inizia con dei balli semplici
  • Imparare nuove coreografie richiede pazienza e perseveranza

Primi passi

Puoi trovare molti video di danza di noti coreografi e ballerini su YouTube. Qui troverai importanti suggerimenti per imparare a ballare davanti alla televisione o al computer.

Trova la coreografia giusta

Non tutte le coreografie sono adatte a ogni ballerino. Se non hai esperienza di ballo, inizia con una coreografia semplice che non sia troppo veloce e non contenga elementi troppo complicati.

Assicurati che i passi e i movimenti siano ballati al ritmo più pieno possibile nella musica e che gli elementi della coreografia siano ripetuti. I movimenti complicati come le onde del corpo dovrebbero essere omessi all’inizio.

Ecco una semplice coreografia per principianti.

Anche le coreografie di allenamento sono molto buone per iniziare. Gli elementi delle coreografie sono mantenuti molto semplici e sono spesso ripetuti in modo da non dover memorizzare troppi passi e poter seguire bene la danza. È meglio cercare coreografie Zumba, queste sono le più facili da impostare e sei sicuro di trovare un ballo per la tua canzone preferita.

Ecco un esempio di coreografia di allenamento leggero.

Video tutorial

Vuoi imparare una coreografia per la tua canzone preferita o una coreografia su cui ti piace ballare. I tutorial sono il modo migliore per imparare una coreografia con tutti i dettagli importanti.

Il grande vantaggio dei video tutorial è che ogni passaggio è spiegato e che la coreografia è suddivisa in frasi che puoi imparare una per una. Le singole parti vengono prima spiegate, poi ballate lentamente senza musica e alla fine ballate con la musica. A volte anche i ballerini nei tutorial hanno rallentato la canzone. Così puoi praticare i passaggi ancora meglio.

I migliori tutorial di danza sono filmati da dietro, guardando verso uno specchio. In questo modo puoi vedere tutti i movimenti dalla giusta prospettiva e vedere allo specchio come dovrebbero apparire i movimenti delle tue mani o dei tuoi piedi davanti al tuo corpo.

Una ballerina balla davanti allo specchio

La direzione in cui ti guardi allo specchio ti mostra tutti i dettagli importanti di un movimento.

Con i video ripresi dal davanti, hai una buona visione di tutti i movimenti, ma impari l’intera coreografia in un’immagine speculare. Soprattutto quando il ballerino spiega la coreografia nel video con direzioni come destra e sinistra, può creare confusione.

Consiglio: Ci sono anche tutorial filmati frontali che sono stati rispecchiati prima del caricamento. In questo modo puoi vedere tutti i movimenti e i passaggi dalla parte anteriore e anche le direzioni concordano con le tue. Questi video sono spesso con la parola “Rispecchiato” segnato.

Tanzvideos

Non ci sono tutorial per alcune canzoni. I video di danza sono spesso girati durante i workshop o dopo le lezioni e non c’è alcuna spiegazione o un ritmo di pratica lento, solo la coreografia finita alla musica a tutta velocità.

Imparare una coreografia senza una spiegazione è difficile e richiede molta pazienza. Inoltre, queste coreografie sono spesso molto avanzate e contengono movimenti complicati e tanti piccoli dettagli che un ballerino inesperto spesso nemmeno si accorge.

Se vuoi imparare una coreografia da un video di danza, dovresti prima rompere la coreografia in piccole sezioni. Più brevi sono le sezioni, più facile sarà ricordarle. Riavvolgi il video e rivedi le sezioni più e più volte per tenerle a mente.

È meglio iniziare prima con i piedi e poi risalire il corpo passo dopo passo. Una volta che hai imparato la prima parte del corpo, controlla la successiva. Quindi balla i passi insieme ai movimenti dei piedi e delle braccia.

Consiglio: Su YouTube puoi modificare la velocità nelle impostazioni video. Sfortunatamente, questo distorcerà il suono e renderà difficile seguire la musica, ma può aiutarti a vedere meglio i dettagli dei movimenti.

Procedi lentamente attraverso la coreografia e non scoraggiarti se ci vorrà un po’ più di tempo prima di poter ricordare tutti i passaggi e i movimenti. Più ti eserciti e più spesso impari nuove coreografie, più velocemente sarai in grado di padroneggiarle.

avvistamento

Naturalmente, vuoi anche sapere come appari mentre balli e se stai eseguendo correttamente i movimenti. Il cosiddetto spotting, ovvero l’osservazione del proprio allenamento, può essere effettuato in diversi modi.

Se hai un grande specchio a casa, usalo per controllarti. Puoi posizionare il tuo laptop di fronte ad esso e guardare i passi allo stesso tempo, ballare e guardare te stesso. Uno specchio è il modo migliore per vedere direttamente dove sono i tuoi errori e per correggerli immediatamente.

Se non hai uno specchio abbastanza grande, puoi filmarti mentre balli, per esempio. Un video ha il grande vantaggio che puoi guardarlo ancora e ancora e scoprire così anche piccoli errori. Puoi anche seguire i tuoi progressi nell’apprendimento della danza con video di esercizi.

Consiglio: Puoi anche fare un’audizione con amici o familiari. Di solito non possono darti consigli tecnici o riconoscere piccoli errori, ma ottieni un feedback sull’effetto della tua danza.

Curiosità: cos’altro dovresti sapere sul ballo

Qui troverai alcune informazioni aggiuntive che vale la pena conoscere su tutto ciò che riguarda la danza e l’apprendimento della danza.

Evitare lesioni

Ballare non è solo imparare nuovi passi e coreografie. Come con qualsiasi altro sport, ci sono alcune cose di cui dovresti essere a conoscenza per evitare di ferirti.

Riscaldamento

Il riscaldamento è molto importante per prevenire gli infortuni. Il movimento stimola la circolazione e i muscoli diventano caldi e rilassati. Prenditi circa 10 minuti per il riscaldamento. Per riscaldarti bene, hai due opzioni.

Per un riscaldamento cardio, dovresti assicurarti di iniziare lentamente. Alcuni passaggi di base e movimenti facili per i fianchi, le braccia e la testa dovrebbero iniziare il riscaldamento. I jack di salto o di salto dovrebbero, se non del tutto, essere installati solo verso la fine. Puoi anche riscaldarti con una semplice coreografia di allenamento.

In alternativa, puoi fare alcuni esercizi di stretching leggero. Assicurati di allungare solo finché non senti una leggera trazione nei muscoli. Se superi questo limite, puoi tirarti un muscolo velocemente. Lo stretching dinamico è migliore delle pose statiche. Continua a muoverti e mantieni le posizioni solo per pochi secondi prima di cambiare lato o allungare un nuovo muscolo.

Un ballerino si sta allungando

Con semplici esercizi di stretching puoi riscaldare il tuo corpo e sciogliere i muscoli.

Raffreddare

Il raffreddamento è importante quanto il riscaldamento. I tuoi muscoli erano tesi mentre ballavi e c’è il rischio di dolori muscolari il giorno successivo. Il tuo polso dovrebbe anche calmarsi di nuovo attraverso movimenti lenti durante il defaticamento.

È meglio mettere su una canzone lenta e iniziare con alcuni respiri profondi per rilassare un po’ il corpo e rallentare il respiro. Quindi allungare dall’alto verso il basso. Inizia inclinando la testa da un lato all’altro, quindi ruotando lentamente il mento sul petto.

Poi vengono le spalle, le braccia e le mani, il petto e così via finché non ti alzi. Assicurati di muoverti lentamente e di allungare con attenzione ogni muscolo. Ora puoi allungare ulteriormente rispetto a quando ti riscaldi. I muscoli sono ora caldi e flessibili e c’è meno rischio di lesioni. Non appena senti dolore, dovresti fermarti.

Consiglio: Allunga ogni muscolo per circa 10-15 secondi. Assicurati di non dimenticare nessuna parte del tuo corpo.

Inoltre, ricorda che se ti pieghi per allungare le gambe e la schiena, ti stai lentamente riprendendo raddrizzare. Il battito accelerato pompa il sangue alla testa e raddrizzarsi troppo velocemente può causare vertigini o addirittura svenire.

Dovresti anche pianificare circa 10 minuti per il raffreddamento. Più accuratamente ti allunghi dopo aver ballato, meno dolori muscolari ti affliggeranno il giorno successivo. Ma non puoi evitarlo completamente se ti sei stancato di ballare.

Digressione in teoria

Per comprendere ancora meglio la musica e le coreografie, qui troverai alcune spiegazioni degli argomenti più importanti.

Come è strutturata una canzone?

La maggior parte delle canzoni segue una struttura standardizzata composta da intro, strofa, bridge, ritornello, C-part e outro. Queste parti non hanno la stessa sequenza o lunghezza in ogni canzone, ma le troverai in quasi tutte le canzoni.

Il ritornello di una canzone è il più facile da identificare perché è ripetuto nella canzone e il più delle volte rimane nella tua testa come una melodia orecchiabile. Pensiamo, per esempio, al respiro affannoso di Helene Fischer. Il ritornello ti sparerà dritto in testa anche se non ascolti la canzone in questo momento.

I versi suonano molto simili e differiscono solo nel testo. La parte più grande di una canzone è costituita dalle strofe. C’è un ponte tra una strofa e il ritornello. Non tutte le canzoni hanno un ponte dopo i versi. A volte il coro segue direttamente.

Una parte C è la parte della canzone che è un po’ fuori dagli schemi. Quindi, se non puoi assegnare una parte né alle strofe né al ritornello, allora è una parte C. Di solito è musicalmente un po’ più tranquillo rispetto al resto della canzone.

L’intro e l’outro sono generalmente molto brevi. Queste due parti non hanno testo e servono solo per far entrare e uscire la canzone.

La canzone One Last Time di Ariana Grande include tutte le parti presenti. Puoi ascoltarlo e cercare di identificare le singole parti della canzone. La canzone è molto adatta per esercitarsi perché ha una struttura molto semplice e uniforme.

Qui puoi verificare se sei riuscito a identificare tutte le parti nell’ordine corretto.

  • introduzione
  • versetto
  • Ponte
  • Ritornello
  • versetto
  • Ponte
  • Ritornello
  • C-Part
  • Ritornello
  • Altro

Le coreografie semplici hanno una sequenza fissa di passaggi per ogni parte di una canzone, che viene ripetuta per queste parti. Ciò significa che la stessa sequenza di passi viene ballata per ogni verso, così come per ogni ritornello. C’è quindi una sequenza separata di passaggi per la parte C, oppure spetta a te “stile libero” con questa parte.

Puoi vedere una coreografia che segue questo principio qui.

Come si contano i passi?

Forse hai già visto l’uno o l’altro video o tutorial di danza e hai notato che i ballerini contano e contano i passi.

Una coreografia è costituita dalle cosiddette figure di otto. Un otto divide la musica e la coreografia in unità facili da capire per te. Come suggerisce il nome, ogni otto viene contato in numeri da uno a otto. Una figura intera otto è anche conosciuta come una frase.

I ballerini si esercitano in uno studio

Ogni volta che impari una nuova coreografia, dovresti sempre contare i passi, con o senza musica.

Puoi contare i passi in due modi. O conti gli otto battiti nella musica, o usi il testo della canzone come un ponte d’asino. Entrambe le varianti presentano vantaggi e svantaggi.

Quando si impara una nuova coreografia, è sempre utile iniziare a contare i passi con i numeri. In questo modo puoi dividere gli episodi in brevi sezioni e impararli in porzioni. Poiché anche la musica è divisa in pacchetti da otto, puoi imparare i passaggi per ogni parte individualmente e metterli insieme alla fine. Ma hai bisogno di un po’ di pratica contando dentro e fuori in modo da non perdere la scommessa.

Puoi anche orientarti sul testo di una canzone. Spesso è utile collegare i passi e i movimenti con determinate parole, in modo che rimangano meglio nella tua testa. Ma nota che i testi non sempre iniziano o finiscono chiaramente con una frase.

Come si conta la musica?

Conti sempre la musica su un ritmo di basso. Questo ritmo di basso può essere ascoltato particolarmente bene nella musica pop. Quindi ogni battito di basso ha un numero intero. La metà del tempo tra i colpi di basso è con uno e contato.

Ho mentito levitando da Dua Lipa puoi ascoltare molto bene i singoli bassi. Se conti i colpi, noterai che alcuni colpi hanno un doppio applauso. Questo è quello musicale e. Il doppio applauso è indicato qui come il e otto contato, nella parte C è attivo e quattro e e otto applaudito.

Ogni volta che arrivi a contare otto, una frase è completata e conti di nuovo con uno. È meglio esercitarsi a contare la musica un paio di volte in modo da avere un’idea della velocità e del tempismo dei battiti.

Conclusione

Insegnare a ballare è un compito che richiede tempo, ma non è affatto impossibile. Hai bisogno di molta pazienza e perseveranza per diventare un buon ballerino, sia con un insegnante che da solo davanti allo schermo.

Anche i ballerini esperti devono esercitarsi molto e ripetere i singoli passaggi più e più volte finché non possono ballare una coreografia senza errori. Quindi, anche se non puoi ballare subito la coreografia migliore sulla tua canzone preferita, vale la pena allenarsi costantemente e migliorerai giorno dopo giorno.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.