Nella medicina asiatica, il tè verde è sempre stato considerato un rimedio per un’ampia varietà di malattie. Si dice che la bevanda abbia molti effetti positivi sul corpo.

Ci sono anche molti articoli su Internet che affermano un effetto positivo sul bilancio energetico e fanno del tè verde un miracolo per la perdita di peso. Ma si può davvero perdere peso con il tè verde?

Ci siamo occupati intensamente del tè verde e ti spiegheremo in dettaglio in questo articolo.

Innanzitutto, facciamo riferimento a un fact check che chiarisce alcune cose sulla bevanda asiatica:

Perché il tè verde è così salutare?

I cosiddetti polifenoli sono contenuti nel tè verde. Questi hanno effetti antinfiammatori e possono prevenire il cancro. Hanno anche un effetto positivo sulla funzionalità del cervello e hanno un’influenza positiva sul diabete. Ma ci sono più argomenti a favore del tè.

Il tè verde è costituito dalle foglie della pianta Camellia sinensis, utilizzata anche per la preparazione del tè nero. Per fare il tè nero, le foglie vengono fatte fermentare, per il tè verde vengono essiccate all’aria, arrostite e cotte a vapore.

Ti tiene sveglio e favorisce la concentrazione

Per la maggior parte dei tedeschi, il caffè è ancora l’arma più popolare contro la stanchezza e quasi nessun appassionato vorrà scambiare la sua tazza mattutina con un’altra bevanda. Per chi non ama il caffè, ora c’è un’ottima notizia: il tè verde ha lo stesso effetto stimolante del caffè ed è anche più salutare.

I nutrizionisti sottolineano che il caffè verde può persino superare gli effetti del caffè. Una tazza di tè verde contiene circa 20 mg di caffeina e una tazza di caffè circa 50 mg. A differenza del caffè, l’effetto del risveglio si sviluppa lentamente. Ciò significa che, a differenza del caffè, dove l’aumento della caffeina va e viene rapidamente, il potere della caffeina nel tè verde dura più a lungo.

Il tè verde ti tiene sveglio più a lungo del caffè e ha altri vantaggi rispetto alla popolare bevanda a base di fagioli.

Il tè verde protegge dalla carie

Tra i tanti benefici per la salute che ha il consumo di tè verde, è particolarmente degno di nota l’effetto positivo sull’igiene orale. Il tè contiene la sostanza polifenoli in proporzioni elevate. Questa sostanza inibisce l’accumulo di batteri della carie sullo smalto dei denti.

Oltre a mangiare frutta e verdura, il delizioso tè aiuta anche a prevenire la carie. E a differenza della frutta, il tè verde antibatterico non contiene zucchero (fruttosio). È due volte più buono per i bianchi perlati!

Si dice anche che il tè verde abbia un effetto antibatterico, che disattiva i batteri nella cavità orale e quindi previene l’alitosi. Il fluoro è stato rilevato anche in quantità maggiori nel tè. Il fluoro indurisce lo smalto dei denti, che viene attaccato dai cibi acidi. Questa proprietà contribuisce anche alla protezione dalla carie.

Effetto positivo sul sistema cardiovascolare

Sebbene i ricercatori non siano ancora riusciti a decifrare completamente gli esatti meccanismi d’azione del tè verde, hanno scoperto che le sostanze vegetali contenute nel tè hanno un effetto benefico sul sistema cardiovascolare.

Quando bevi la bevanda calda, i vasi sanguigni nel corpo si allargano. Il tè favorisce così la circolazione sanguigna. Questo effetto riduce il rischio di infarto, ictus e ipertensione. Ma anche dopo un attacco di cuore, il tè verde influisce sul tasso di mortalità, come hanno dimostrato le ricerche sull’argomento.

Il tè verde contiene molte buone vitamine

I tè verdi giapponesi Shincha e Sencha, in particolare, hanno elevate quantità di vitamina C nelle foglie. Tutte le foglie di tè verde contengono anche quantità relativamente elevate di vitamine A, B1, B2, B3 ed E. Le vitamine del tè, in interazione con i numerosi altri ingredienti, potenziano gli effetti sulla salute della bevanda.

Tuttavia, solo piccole quantità di vitamine entrano nell’acqua attraverso l’infusione. Con i tè in polvere (es. Matcha), dove le foglie non vengono filtrate, quantità maggiori di sostanze salutari entrano nel corpo.

Il tè verde contiene antiossidanti

Gli antiossidanti, che sono una profilassi efficace per una serie di malattie, ne ottengono la maggior parte da frutta e verdura. Ma il consumo di tè verde e tè nero fornisce anche all’organismo queste importanti sostanze. Gli antiossidanti naturali sono le vitamine C ed E e gli antiossidanti polifenolici. Legano i radicali liberi, che possono favorire l’invecchiamento cutaneo, la miopia, i reumatismi e la demenza, e inibiscono la loro influenza dannosa sul nostro organismo.

Anche se non sarai in grado di ringiovanire la tua pelle con il tè verde, come alcune pagine promettono, gli antiossidanti nel tè aiutano a rallentare l’invecchiamento cutaneo.

Dimagrire con il tè verde

In sintesi: gli effetti positivi del tè verde sull’organismo.

Tè verde per dimagrire

Il fatto che il tè verde aiuti con la perdita di peso è dovuto principalmente all’antiossidante EGCG (epigallocatechina gallato). Ciò assicura che l’assorbimento dei carboidrati sia inibito. Inoltre, influisce sull’assorbimento dei grassi nell’intestino.

Quindi il tè verde assicura che il tuo corpo assorba meno energia attraverso il cibo. Questo la rende la bevanda ideale per chi presta attenzione al proprio bilancio energetico mentre dimagrisce e conta le calorie ogni giorno.

Stimola la combustione dei grassi

Come hanno già dimostrato numerosi studi, il tè verde stimola il metabolismo dei grassi e aumenta anche il metabolismo basale. Il metabolismo basale è la quantità di calorie (energia) di cui una persona ha bisogno per funzionare correttamente. Viene spesso indicato anche come fabbisogno energetico a riposo. Il turnover di potenza descrive il fabbisogno energetico richiesto per il lavoro e le attività del tempo libero oltre al fabbisogno di base.

Poiché il tè stimola la generazione di calore nel corpo, la parte per la quale il tuo corpo utilizza più energia, il tuo fabbisogno energetico di base aumenta. Bere tè verde aiuta quindi a migliorare il proprio equilibrio energetico. Ciò significa che c’è meno energia in eccesso nel corpo che viene convertita in grasso.

Le sostanze amare nel tè verde inibiscono la sensazione di fame, quindi prevengono le voglie. Il tè verde non solo aiuta a perdere peso direttamente aumentando la quantità di energia consumata, ma anche riducendo la quantità di energia consumata mangiando. Le persone che vogliono perdere peso spesso falliscono a causa della loro fame e voglie. Inibirlo con il tè verde offre a queste persone l’opportunità di raggiungere comunque il peso desiderato per sentirsi bene.

Quanto spesso dovresti bere il tè verde?

Al momento non ci sono quantità raccomandate ufficiali, tuttavia, come per tutti gli altri alimenti, si applica quanto segue: Consumare con moderazione. Una o due tazze al giorno sono un buon punto di riferimento. Se vuoi bere di più, dovresti pensare al contenuto di caffeina nel tè. Un effetto stimolante sul cuore può portare a sintomi spiacevoli. Possono verificarsi palpitazioni, irrequietezza e nausea.

Famose varietà di tè verde

Ci sono oltre 1.000 diversi tipi di tè. Pertanto non saremo in grado di enumerarli e illuminarli tutti a questo punto. Ma i tè più popolari e conosciuti che si bevono in Germania sono:

Karigane

Karigane è composto da steli, foglie e polvere avanzata delle varietà Gyokuro e Sencha. Non è uno dei migliori tè verdi, è relativamente economico a causa della sua produzione, ma ha comunque un sapore molto buono ed è ancora di altissima qualità.

Matcha

Matcha è giapponese e significa “tè macinato”. Poiché le foglie di tè sono polverizzate in Matcha, ha un colore molto verdastro. Il matcha viene tradizionalmente sciolto con una frusta per matcha.

Il gusto leggermente aspro del tè è paragonabile a quello della varietà Sencha. La lavorazione è simile a quella degli altri due tipi di tè, solo che le foglie del Matcha vengono polverizzate e bevute con esso. Chi beve il tè in polvere assorbe anche più principi attivi che rimangono nelle foglie dei tè filtrati.

Essendo uno dei migliori tè in Giappone, il Matcha è relativamente costoso. Questa particolare varietà continua a guadagnare popolarità in Europa. Se preparato in modo errato, il matcha può rimanere molto polveroso e quindi avere un sapore amaro. È particolarmente importante prestare attenzione alla corretta preparazione con questa varietà.

Sencha

Questo tè giapponese è il tè verde più popolare al mondo. Ha un sapore delicatamente aspro e ha un effetto stimolante. Il tè Sencha è fatto da ottenuto dalla stessa pianta del tè nero. A differenza di altri tipi di tè verde, le piante del tè Sencha vengono coltivate sotto la luce diretta del sole.

Durante la lavorazione, le foglie vengono brevemente cotte a vapore e poi essiccate. Ciò preserva il colore verde che si perde nel relativo tè nero.

Kabusecha

Questo tè semi-ombra cresce nella regione di Kagoshima, nel sud del Giappone. Il tè Kabusecha ha più ingredienti attivi del Sencha e ha un aroma molto fresco. Questo tè unisce le caratteristiche di Sencha e Gyokuro.

Shincha

Il pre-raccolta dell’anno è indicato come Shinsha. Le foglie di tè ancora piccole vengono vendute a un tipo di tè speciale e limitato. Lo Shinsha può essere ottenuto dalle foglie di tè non ombreggiate del tè Sencha o dal Gyokuro e Kabusecha che crescono all’ombra e all’ombra parziale.

Varietà di tè verde

Esistono molti tipi diversi di tè verde. La loro preparazione varia leggermente.

Preparazione corretta

Se vuoi sfruttare la bevanda medicinale e vuoi anche evitare che il tuo tè abbia un sapore amaro, devi prestare attenzione ad alcune cose durante la preparazione. A seconda del tipo di tè, l’acqua dovrebbe avere una certa temperatura. La teiera determina anche il gusto del tuo tipo di tè. Ti diremo come bollire correttamente il tè verde.

La giusta preparazione del tè verde

I benefici per la salute e il gusto eccellente si manifestano solo con la giusta preparazione.

La giusta temperatura dell’acqua

Affinché tutti i principi attivi importanti vengano rilasciati dalle foglie di tè, dovresti assicurarti che le foglie vengano preparate alla corretta temperatura dell’acqua. In caso contrario le sostanze non verranno rilasciate o le perderanno nuovamente sotto le temperature eccessivamente elevate.

Se prepari il tè a una temperatura eccessiva, può rapidamente avere un sapore amaro. L’acqua troppo fredda impedisce che il gusto e le vitamine vengano trasferiti nell’acqua. Puoi vedere qui quanto deve essere calda l’acqua del tè.

Il dosaggio giusto

Coloro che non usano bustine per preparare il loro tè vorranno sapere quanto di ogni tipo di tè deve essere usato. Il dosaggio ottimale dipende naturalmente dal gusto personale e dipende anche dalla varietà utilizzata. Puoi vedere una guida approssimativa nella tabella qui sotto. In generale, è necessario almeno un cucchiaino per tazza per avere abbastanza sapore.

Il tempo di infusione ottimale

L’effetto tonificante del tè diminuisce con l’aumentare del tempo di macerazione. Inoltre, si ha un sapore amaro se si lascia in infusione il tè verde troppo a lungo.

Affinché il tuo tè verde ti svegli, dovresti lasciarlo in infusione per 1 o 2 minuti. In questo modo si evita che i tannini delle foglie reagiscano con la caffeina e ne compromettano l’effetto. Inoltre non rende il tuo tè amaro.

Preparazione dei più diffusi tipi di tè verde

Potete vedere da questa tabella come devono essere preparati i diversi tipi di tè.

Ordinare Temperatura dell’acqua Quantità d’acqua Teemenge Tempo di fermentazione
Shincha 70 °C 2 cucchiaini 200 ml 40-60 secondi
Fukamushi Sencha 70 – 80 °C 2 cucchiaini 300 ml 1 minuto
Sencha 70 °C 2 cucchiaini 200 ml 40-60 secondi
Gyokuro 60 – 65 °C 2 cucchiaini 200 ml 2 minuti
Karigane 70 – 80 °C 2 cucchiaini 200 ml 30 secondi
Bancha 80 °C 2 cucchiaini 200 ml 30 secondi
Matcha 80 – 90 °C 1 – 2 cucchiai di bambù 100 ml frusta in una tazza (frusta matcha)

FAQ

Rispondiamo ad alcune delle domande più frequenti sul tè verde nelle nostre FAQ.

Qual è la differenza tra tè verde e tè matcha?

Matcha è un tipo di tè verde a base di tè verde. A differenza delle altre varietà, in questa tradizionale variante di tè verde giapponese, le foglie di tè vengono polverizzate e bevute insieme al tè. Matcha significa “tè macinato” in giapponese.

Poiché non tutte le sostanze nelle foglie si dissolvono nell’acqua durante la preparazione, il tè matcha contiene più vitamine, antiossidanti e caffeina rispetto ai tè in cui vengono filtrate le foglie di tè.

Il tè verde nella bustina è salutare?

Gli scienziati hanno confrontato i tè in busta e il tè verde sfuso. Hanno scoperto che la bustina di tè verde è molto meglio della sua reputazione. Gli scienziati sono stati in grado di rilevare più caffeina e più polifenoli nel tè nella versione in busta rispetto ai tè preparati con foglie sciolte. I polifenoli hanno effetti antinfiammatori e antibatterici.

Quali effetti collaterali può causare il tè verde?

I tè verdi dilatano i vasi sanguigni. Questo effetto di promozione della circolazione può portare a sintomi spiacevoli se si beve troppo tè verde.

Un consumo eccessivo può causare palpitazioni, palpitazioni, nausea, diarrea, irrequietezza e insonnia temporanea. Ecco perché gli esperti raccomandano 1-3 tazze di tè verde al giorno. A causa della caffeina che contiene, non dovrebbe essere bevuto troppo tardi.

Anche se gli effetti collaterali menzionati non sono minacciosi, possono essere molto inadatti e spiacevoli a seconda della situazione.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.